salta al contenuto

Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza - Amministrazione trasparente

aggiornamento: 16 gennaio 2019

Secondo quanto previsto dall'art. 43 del d.lgs. 33/2013 così come modificato dal d.lgs. 97/2016, il Responsabile per la prevenzione della corruzione, di cui all'art. 1, c7 l. 190/2012

  • svolge, di norma, le funzioni di Responsabile per la trasparenza
  • svolge stabilmente un'attività di controllo sull'adempimento da parte dell'amministrazione degli obblighi di pubblicazione previsti dalla normativa vigente, assicurando la completezza, la chiarezza e l'aggiornamento delle informazioni pubblicate
  • segnala all'organo di indirizzo politico, all'Organismo indipendente di valutazione (OIV), all'Autorità nazionale anticorruzione e, nei casi più gravi, all'ufficio di disciplina i casi di mancato o ritardato adempimento degli obblighi di pubblicazione
  • controlla e assicura la regolare attuazione dell'accesso civico sulla base di quanto stabilito dal presente decreto.
  • I dirigenti responsabili dell'amministrazione e il responsabile per la trasparenza controllano e assicurano la regolare attuazione dell'accesso civico
  • il responsabile segnala i casi di inadempimento o di adempimento parziale degli obblighi in materia di pubblicazione previsti dalla normativa vigente, all'ufficio di disciplina, ai fini dell'eventuale attivazione del procedimento disciplinare. Il responsabile segnala altresì gli inadempimenti al vertice politico dell'amministrazione, all'OIV ai fini dell'attivazione delle altre forme di responsabilità.
     

Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza - Marco Nassi