salta al contenuto

Protocollo d'intesa tra il Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione, il Ministro della giustizia e la Regione Campania - 12 marzo 2010

7 maggio 2010

per

"il potenziamento dei sistemi informativi degli uffici Giudiziari nella Regione Campania
 per il miglioramento dei servizi offerti a cittadini ed utenti"

 

Il Ministero per la pubblica amministrazione e l’innovazione, il Ministero della giustizia e la Regione Campania, d’ora innanzi congiuntamente definiti “le Parti” o, singolarmente, “la Parte”

VISTO

  • l’art. 15 della legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modifiche ed integrazioni, regolamenta la possibilità per le pubbliche amministrazioni di concludere tra loro accordi per disciplinare lo svolgimento in collaborazione di attività di interesse comune;
  • il decreto legislativo 12 febbraio 1993, n. 39, recante norme in materia di sistemi informativi automatizzati delle amministrazioni pubbliche;
  • il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante codice in materia di protezione dei dati personali;
  • il decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, recante codice dell’amministrazione digitale;
  • il decreto del Presidente della Repubblica in data 7 maggio 2008, con il quale l’On. Prof. Renato Brunetta è stato nominato ministro senza portafoglio;
  • il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 8 maggio 2008, con il quale al predetto Ministro senza portafoglio è stato conferito l’incarico per la Pubblica Amministrazione
    e l’Innovazione;
  • il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 13 giugno 2008, recante “Delega di funzioni del Presidente del Consiglio dei Ministri in materia di pubblica amministrazione e innovazione al Ministro senza portafoglio On. Prof. Renato Brunetta”;

CONSIDERATO

  • che il Protocollo di Collaborazione tra il Ministero della giustizia e la Regione Campania sottoscritto il 2 febbraio 2007 prevedeva la collaborazione dei soggetti sottoscrittori al fine di attuare azioni strategiche finalizzate all'informatizzazione degli Uffici della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, per ridurre i tempi dei procedimenti penali a vantaggio dei cittadini e delle Pubbliche Amministrazioni Locali, nell’ottica della condivisione e dell’integrazione dei servizi e delle informazioni di competenza;
  • che il Protocollo per la "realizzazione di programmi di innovazione digitale" sottoscritto il 26 novembre 2008 tra il Ministro della Giustizia e il Ministro per la Pubblica Amministrazione e Innovazione prevede, tra gli altri, interventi di collaborazione tra il sistema delle autonomie locali e il Ministero della giustizia finalizzati a facilitare la comunicazione tra avvocati, cittadini, imprese e uffici giudiziari attraverso l'uso della rete internet, nonché a rendere più rapida la trasmissione delle notizie di reato dalle forze di polizia alle procure della Repubblica;
  • che il Protocollo di Intesa “La digitalizzazione della pubblica amministrazione e la realizzazione dei servizi avanzati per cittadini ed imprese” tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l'Innovazione e la Regione Campania sottoscritto il 19 novembre 2008 prevede una collaborazione al fine di definire ed attuare progetti strategici in ambito di intervento che afferiscono prevalentemente l'e-government inteso come fattore abilitante per la trasformazione delle relazioni interne ed esterne della PA;
  • che la Regione Campania, con la Deliberazione di G.R. del 13.11.2006 n. 1822 ha, tra l’altro, deliberato di promuovere azioni strategiche finalizzate all'informatizzazione degli Uffici della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, al fine di velocizzare i tempi dei procedimenti penali a vantaggio dei cittadini e delle Pubbliche Amministrazioni Locali, nell’ottica della condivisione e dell’integrazione dei servizi e delle informazioni di competenza, prevedendo uno stanziamento pari a € 1.500.000,00 avalere sui fondi della Misura 6.2 del POR Campania 2000-2006;
  • che la Regione Campania, con la Deliberazione di G.R. del 01.08.2006 n. 1186 ha approvato la realizzazione del progetto IRESUD relativo all'informatizzazione degli Uffici Giudiziari del Tribunale di Napoli, degli Uffici del Giudice di Pace della circoscrizione di Napoli per un importo pari a 4.305.000,00 a valere sui fondi destinati al CNIPA dalla Delibera CIPE n. 20/04, da inserire nel II Atto Integrativo dell'Accordo di programma in materia di e-government e Società dell'Informazione in Regione Campania;
  • che con DGR n. 1056 del 19 giugno 2008 sono state approvate le “Linee di indirizzo strategico per la Ricerca, l'Innovazione e la Società dell'Informazione in Campania - Programmazione 2007-2013” e che con Deliberazione n. 640 del 03/04/2009 la Giunta Regionale della Campania ha già stabilito di dare avvio all’attuazione delle “Linee di indirizzo strategico per la Ricerca, l'Innovazione e la Società dell'Informazione in Campania - Programmazione 2007-2013” attraverso interventi a valere sui fondi del Programma Operativo FESR 2007/2013 per gli Obiettivi Operativi 5.1 e 5.2, approvando il relativo documento contenente la descrizione analitica degli interventi per lo sviluppo della Società dell’informazione della Regione Campania con le dotazioni finanziarie di riferimento stabilendo di destinare una quota finanziaria per la realizzazione di progetti volti all'informatizzazione della PA centrale a livello locale;

TENUTO CONTO

  • che l’interconnessione tra le pubbliche amministrazioni, centrali e locali, rappresenta una condizione abilitante per la realizzazione dell’e-government, e un fattore di promozione per le politiche di sviluppo della Società dell’Informazione;
  • che la Regione Campania intende, in linea con quanto già attuato, perseguire il potenziamento delle risorse tecnologiche dell’apparato di prevenzione a contrasto del crimine, a supporto delle attività di controllo e gestione del territorio, ed al superamento del digital-divide quale elemento che influenza negativamente la crescita sociale e civile del territorio;
  • che la Regione Campania intende favorire la realizzazione di progetti e sistemi informativi in ambito giudiziario sia nel settore penale come mezzo di supporto al contrasto della criminalità diffusa sul territorio regionale sia negli uffici del Giudice di Pace, come mezzo per velocizzare i procedimenti con particolare attenzione a quei sistemi che consentono di realizzare servizi per i cittadini e per l’utenza qualificata (avvocati, notai ed altri professionisti) e di ridurre i tempi dei procedimenti penali, civili e del giudice di Pace a vantaggio dei cittadini e delle Pubbliche Amministrazioni Locali;
  • che il pieno sviluppo dei sistemi informativi della giustizia rappresenta un’esigenza prioritaria nella Regione Campania in quanto finalizzato al perseguimento di obiettivi di efficienza ed efficacia dell'azione giudiziaria e che l’interconnessione tra le pubbliche amministrazioni centrali e locali è una condizione necessaria per la realizzazione di progetti e servizi informativi in ambito giudiziario;
  • che gli interventi diretti alla modernizzazione degli uffici giudiziari collocati sul territorio regionale attraverso l’introduzione degli strumenti tecnologici devono necessariamente integrarsi nell’ambito dei progetti nazionali del Ministero della Giustizia- Direzione Generale dei Sistemi Informativi Automatizzati,-in coerenza con il piano triennale 2007-2009 approvato dal centro nazionale per l’informatica nelle pubbliche amministrazioni in particolare per la diffusione dei sistemi integrati dell’area civile, penale ed amministrativa;
  • che gli interventi succitati, e già finanziati, sono stati seguiti per il Ministero della Giustizia dalla Direzione Generale dei Sistemi Informativi Automatizzati che ha operato sul territorio attraverso il Coordinamento inter-distrettuale dei Sistemi Informativi Automatizzati di Napoli appresso Indicato come Cisia di Napoli;
  • che è stata presentata dalla Direzione Generale dei Sistemi informativi Automatizzati una nuova Ipotesi progettuale a valere dei fondi dell'Obiettivo Operativo 5.1 del Por Fesr Campania 2007-2013. dal titolo “Interventi a sostegno dell’informatizzazione degli uffici giudiziari nell’ambito delle azioni d’informatizzazione a favore delle Pubbliche amministrazioni locali finalizzate ad interventi a supporto della sicurezza e del controllo del territorio della Regione Campania” redatto in collaborazione con il Dipartimento di Informatica e Sistemistica dell’Università di Napoli “Federico II”;
  • che l’ipotesi progettuale prevede: La diffusione delle applicazioni del settore penale e civile in tutti gli uffici giudiziari siti sul territorio regionale, l'estensione del progetto di digitalizzazione degli atti, la creazione di un sistema di active directory centralizzata e l'adeguamento delle infrastrutture HW e SW di base

RITENUTO OPPORTUNO

  • che l’intervento in parola non possa che realizzarsi sulla base della leale collaborazione di tutti gli organi e poteri a vario titolo coinvolti;
  • assicurare la coerenza del progetto alle strategie nazionali di interoperabilità e di standardizzazione secondo quanto previsto dal Codice dell’amministrazione digitale;
  • che sia necessario procedere alla stipula di un protocollo di collaborazione tra il Ministero della Giustizia, Ministero della Pubblica Amministrazione e dell'Innovazione e la Regione Campania al fine di promuovere azioni congiunte e finalizzate all’informatizzazione degli Uffici Giudiziari della Campania, secondo i principi e le finalità della normativa vigente

CONVENGONO QUANTO SEGUE

 
Art. 1
Finalità

  1. Le Parti, nel quadro dello sviluppo della Società dell’Informazione per l'innovazione della Pubblica Amministrazione e dell'erogazione di servizi ai cittadini attraverso l'utilizzo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione intendono potenziare i sistemi informativi degli uffici giudiziari del Ministero della Giustizia collocati sul territorio della Regione Campania ed in particolare quelli del Tribunale, della Procura e del Giudice di Pace allo scopo di velocizzare i procedimenti penali e consentire l'erogazione di servizi ai cittadini e al personale qualificato (avvocati, notai ed altri professionisti ).


Art. 2
Impegni delle parti

  1. Al fine di realizzare le finalità del presente Protocollo le parti si assumono i seguenti impegni:
    1. la Regione Campania si impegna allo stanziamento dei fondi necessari per la realizzazione dell’informatizzazione degli Uffici giudiziari (procura, tribunali e giudice di Pace) della Campania, per un importo pari a € 1.500.000,00 a valere sui ofndi dell'Obiettivo Operativo 5.1 del POR FESR Campania 2007-2013.
    2. Il Ministero della giustizia assicura la realizzazione dell’intervento attraverso il coinvolgimento del proprio personale e l'utilizzo della propria struttura tecnologica al fine di garantire una adeguata organizzazione in termini di struttura amministrativa e tecnologica necessaria alla realizzazione dei servizi. Individua, nell’ambito della propria struttura organizzativa, il Coordinamento interdistrettuale per i sistemi informativi automatizzati di Napoli (CISIA di Napoli) quale beneficiario finale e stazione appaltante dell’intervento, al fine di poter assicurare l’adozione, da parte della Regione Campania, degli atti amministrativi consequenziali nel rispetto delle procedure attuative così come previste dai regolamenti e dalla normativa comunitaria e nazionale vigenti in materia.
    3. La regione Campania ed il CISIA di Napoli, al fine di regolare i rapporti per la realizzazione dell’informatizzazione degli uffici giudiziari (procura, tribunali e giudice di Pace) della Campania stipuleranno un accordo – convenzione secondo quanto stabilito nel disciplinare regionale di attuazione degli interventi cofinanziati nell’ambito del POR FESR Campania 2007-2013.
    4. Il Dipartimento per la digitalizzazione della pubblica amministrazione e l’innovazione tecnologica, struttura di supporto al Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione, individua l'informatizzazione degli uffici giudiziari quale priorità all'interno degli obiettivi del protocollo di intesa “La digitalizzazione della pubblica amministrazione e la realizzazione dei servizi avanzati per cittadini ed imprese”, sottoscritto dal Ministro ed il Presidente della Regione Campania il 19 novembre 2008 e citato in premessa, assicurando la propria collaborazione per la realizzazione della presente intesa.


Art. 3
Obblighi del beneficiario

  1. Il CISIA si impegna a presentare un progetto dettagliato inerente gli interventi relativi agli Uffici Giudiziari della Campania, nei limiti di quanto stabilito dagli art. 1 e 2, finalizzato a velocizzare i tempi dei procedimenti penali,civili e del giudice di pace a vantaggio dei cittadini e delle Pubbliche Amministrazioni Locali, nell’ottica della condivisione e dell’integrazione dei servizi e delle informazioni di competenza. Il beneficiario si impegna ad attuare il suddetto progetto secondo quanto previsto dal disciplinare regionale di attuazione degli interventi cofinanziati nell'ambito del POR FESR Campania 2007-2013


Art. 4
Durata

  1. Il presente protocollo ha durata di 3 anni a decorrere dalla data della sua sottoscrizione. Le parti si riservano la facoltà di rinnovo.


Art. 5
Monitoraggio delle attività

  1. Le Parti si avvalgono delle proprie strutture per l’attuazione del presente Protocollo e per le attività di verifica dell’iniziativa.
  2. Al fine di assicurare la corretta e tempestiva attuazione degli interventi previsti è costituito un tavolo tecnico che svolge funzioni di monitoaggio e valutazione degli interventi previsti.
  3. Il tavolo tecnico è composto da 6 membri, pariteticamente designati dalle Parti; tra i componenti è scelto il Presidente che provvede, tra l’altro, all’organizzazione dei lavori ed alle comunicazioni esterne.
  4. Ai lavori del tavolo tecnico, che potrà avvalersi anche del supporto del DigitPA, potranno essere invitati di volta in volta rappresentanti delle Parti e di altre amministrazioni pubbliche competenti per ambito di intervento o per progetto strategico.

 

per il Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione
Il Capo Dipartimento per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione e dell’Innovazione
Dott. Renzo Turatto

per il Ministro della giustizia
Il Sottosegretario di Stato alla giustizia
Sen. Giacomo Caliendo

per il Presidente della Regione Campania
L'assessore regionale all'Università e ricerca scientifica, all'innovazione tecnologia e nuova economia, ai sistemi informativi e statistica
Prof. Nicola Mazzocca