Progetto unitario per l'innovazione degli uffici per il processo

aggiornamento: 17 aprile 2024

"Intervento progettuale TASK FORCE per gli uffici per il processo"
previsto nell'attuazione dal PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020


Il “Progetto unitario sulla diffusione dell’Ufficio del Processo e l’implementazione di modelli operativi innovativi negli Uffici giudiziari per lo smaltimento dell’arretrato”, è a cura della Direzione generale per il coordinamento delle politiche di coesione in collaborazione con 56 Atenei e 26 Distretti di Corte d'Appello.

Finalità del progetto è potenziare le attività di modernizzazione del Sistema giustizia, come previsto dall’obiettivo 1.4 del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020: migliorare e consolidare l’efficienza e la qualità del sistema giudiziario.

Gli obiettivi di progetto:

  • favorire la diffusione dell’Ufficio per il Processo
  • sperimentare modelli innovativi utili allo smaltimento dell'arretrato e a prevenirne la formazione
  • consolidare il rapporto università-uffici per il processo per migliorare l'offerta formativa attraverso l'eccellenza universitaria.

Il progetto è stato avviato con Avviso pubblico di selezione e finanziato dal PON Governance.

Le Università hanno partecipato in forma singola o consorziata in funzione di sei macroaree territoriali, ciascuna protagonista per l'attuazione di specifici interventi progettuali.

Lo studio dei sei specifici interventi progettuali è stato condotto da task force di ricercatori e vincitori di borse di studio con focus su:

  • definizione di piani di studio di ateneo per una maggior integrazione tra il sistema giudiziario e il mercato del lavoro
  • potenziamento del rapporto tra sistemi universitari e tirocini formativi in ambito giudiziario
  • ampliamento dell’offerta universitaria post lauream in funzione delle necessità degli uffici del processo
  • ridefinizione dell'organizzazione e delle risorse umane negli uffici
  • affinamento delle competenze specifiche del personale amministrativo
  • definizione di strategie anche organizzative per l'abbattimento dell’arretrato civile
Gli interventi progettuali
Distretti di Cagliari, Caltanissetta, Catania, Messina, Palermo
Distretti di Firenze, Perugia, Roma
Distretti di Trento, Bologna, Trieste, Venezia, Ancona
distretti di Brescia - Genova - Milano - Torino
Distretti di Campobasso, L’Aquila, Napoli, Potenza
Distretti di Bari, Catanzaro, Lecce, Salerno, Reggio Calabria