Spese di giustizia - Notifica diffida mancato pagamento indennità all’organismo di mediazione - Notifica verbale mediazione e fattura per indennità attività mediazione - Esenzione bollo e spese, ex art. 17 comma 2 d.lgs. 28/2010 - Esclusione

provvedimento 28 luglio 2020
Foglio Informativo n. 1/2021

Le attività propedeutiche o successive al procedimento di mediazione non possono considerarsi, ai sensi dell’art. 17, comma 2, d.lgs. 4 marzo 2010, n. 28, “atti, documenti o provvedimenti relativi al procedimento di mediazione” ai fini dell’esenzione “dall’imposta di bollo e da ogni spesa, tassa o diritto di qualsiasi specie e natura”.

Pertanto, non ricadono nel regime di favore del citato art. 17, comma 2, la notifica della diffida per mancato pagamento dell’indennità di cui all’art. 17, stesso d.lgs. 28/2010, nonché la notifica del verbale di mediazione unitamente alla fattura concernente la liquidazione dell’indennità dovuta all’organismo di mediazione, trattandosi di attività “esterne” al predetto procedimento, il cui nucleo è costituito dal tentativo di conciliazione ex art. 1, lett. c) stesso d.lgs.