salta al contenuto

www.giustizia.it

mercoledì 6 marzo 2013

Napoli: Severino con imprenditori e associazioni antiracket

Napoli. Paola Severino alla Città della Scienza, distrutta dall'incendio del 4 marzo scorso. Con la guardasigilli, Vittorio Silvestrini, fondatore della Città della scienza

Napoli. Giornata di impegni dedicati alla lotta al pizzo e all'usura per Paola Severino che, nell'arco dell'intera giornata, visita cantieri nell'area orientale della città e incontra imprenditori, rappresentanti delle associazioni antiracket e istituzioni locali.

Queste le tappe principali. In mattinata, a partire dalle ore 11, la guardasigilli visita alcuni dei luoghi in cui sono in corso gli investimenti promossi dal Comitato NapoliEst e successivamente un cantiere per il recupero di un'area dismessa. Alle ore 12, previsto un punto stampa con i giornalisti presso la sede di Fintecna Immobiliare (ex Manifattura tabacchi), in via Galileo Ferraris 273 [per accredito giornalisti, mail a info@nikura.it]. A seguire, sempre presso la sede Fintecna, incontro pubblico con gli imprenditori del Comitato NapoliEst, al quale partecipano, oltre alla ministro, la presidente del suddetto Comitato Marilù Faraone Mennella, il presidente ACEN Rodolfo Girardi, la presidente di Confindustria Napoli Paola Graziano, il presidente onorario FAI Tano Grasso e il vice presidente nazionale di Confindustria Ivan Lo Bello.

Nel pomeriggio, alle ore 15:30 in Piazza Pignasecca, incontro con i commercianti della piazzetta e, a seguire, presso i locali della Arciconfraternita dei Pellegrini, con i dirigenti delle associazioni antiracket. Qui, insieme a Paola Severino, prendono la parola la coordinatrice delle associazioni antiracket della Campania Silvana Fucito, il presidente onorario FAI Tano Grasso, il vice presidente nazionale di Confindustria Ivan Lo Bello, il procuratore della Repubblica Giovanni Colangelo e il Commissario straordinario antiracket Elisabetta Belgiorno.