salta al contenuto

Dati
Schede trasparenza istituti penitenziari - 2018

NAPOLI Secondigliano - Casa circondariale

Aggiornamento del: 31/01/2018 ore: 16:43:49

Caratteristiche e storia

Nel quartiere di Scampia, Napoli, sorge il Centro Penitenziario “Pasquale Mandato” Secondigliano Napoli, una cittadella penitenziaria di circa 384 mila metri quadrati (40 ettari) che ospita circa 1.300 detenuti per lo più classificati Alta Sicurezza ovvero appartenenti ad organizzazioni criminali.Il penitenziario, costruito con moderne tecniche antisismiche, nasce da un progetto post riforma alla fine degli anni 70 e consegnato all’Amministrazione Penitenziaria negli primi anni 90.È dotato di un padiglione con servizio denominato SAI (Servizio di assistenza intensificato) che assicura assistenza sanitaria a detenuti provenienti dagli istituti penitenziari di tutta Italia e di un’articolazione per la salute mentale (ASM) che ospita detenuti con patologie psichiatriche.Ad oggi si pone come un moderno Istituto Penitenziario in linea con le direttive europee e della Corte Europea dei diritti dell’UOMO con moltissimi spazi dedicati alle attività trattamentali, di studio, lavoro, lavorazioni dei rifiuti e del tenimento agricolo.Una palazzina ospita il Nucleo provinciale traduzioni e piantonamenti e in zona adiacente al Nucleo è situato il Poligono di tiro.

Come si raggiunge

in auto: dallo snodo autostradale proseguire seguendo le indicazioni Tangenziale sino all'uscita Secondigliano, procedere in direzione nord-ovest su viale Umberto Maddalena, svoltare leggermente a destra per rimanere su viale Umberto Maddalena. Alla rotonda imboccare la 2ª uscita Corso Secondigliano, continuare su via Roma verso Scampia.

mezzi pubblici: il Centro Penitenziario è servito da più linee di autobus, pertanto per percorsi e tempi di percorrenza si consiglia di consultare il sito dell'azienda municipalizzata dei trasporti di Napoli www.anm.it e quello della metropolitana Linea6 www.metro.na.it che collega la stazione di Napoli Centrale con la stazione di Piscinola, la più vicina al Centro Penitenziario di Napoli Secondigliano ANM;180,182,183,184,185,580,C84,C87,R5; CTP;A20,A27,A3N,C1N,M7,M13,M21,M22N,T31,T32,T33; La linea ANM che collega il quartiere alla stazione di Frullone è la C78. La linea ANM 575 invece collega il cimitero di Secondigliano con la stazione di Piscinola. È in progettazione la costruzione di tre stazioni facenti parte della Linea 1 della Metropolitana di Napoli all'interno e a ridosso del quartiere Secondigliano, le quali servirebbero il Corso Secondigliano, Piazza Di Vittorio meglio conosciuta come Piazza Capodichino e l'Aeroporto Internazionale di Napoli.

Spazi d'incontro con i visitatori
-14 sale colloqui - 14 a norma
-Si aree verdi
-Si ludoteca

altre informazioni Compatibilmente con le condizioni climatiche sono organizzati colloqui all'area verde con figli minori di anni 13.Nella fase di attesa e durante il colloquio associazioni di volontariato "Telefono azzurro", "Nati per leggere" e "Bambini senza sbarre" intrattengono i bambini in sale attrezzate.Nel progetto "bambini e carcere" sono previsti incontri alla presenza degli operatori che stimolano i papà attraverso il gioco con i figli a riappropriarsi al ruolo di genitore.

Spazi e impianti comuni
-7 campi sportivi
-8 palestre
-14 aule
-2 teatri
-8 biblioteche
-6 locali di culto
-12 laboratori
-2 officine
-5 mense detenuti
Stanze di detenzione
stanza
detenzione
bagno
separato
finestra
bagno
docciabidetlavaboacqua
calda
luce
naturale
riscaldamento
665XXXXX
145XXXXXXX

numero complessivo delle stanze in istituto 810

Attività

Scheda sul lavoro in carcere

Scolastiche

scuola primaria
istituzionale  - attività in corso  - iscritti 25

scuola secondaria
istituzionale  - anno scolastico 2017/18  - attività in corso  - iscritti 50

scuola secondaria di 2° grado
Istituto tecnico - COMMERCIALE  - istituzionale  - anno scolastico 2017/18  - attività in corso  - iscritti 260

formazione professionale:

tipo di corsoagenzia formatriceattività
CORSO CONFETTURETRASFORMAZIONIin corso
Lavorative

gestite dall'amministrazione penitenziaria Falegnameria e officina fabbro per piccoli lavori di manutenzione interna.in cantiere: ampliamento dell'officina meccatronica regionale (centro servizi) per la manutenzione ordinarie, straordinaria e collaudi dei veicoli a targa Polizia penitenziaria del parco auto regionale campano fino 3,5 Ton.
persone impiegate 9 con turnazione 00

gestite da terzi Lavorazione rifiuti e Gestione tenimento agricoloIn cantiere: LABORATORIO RECUPERO MOBILIO DISMESSO - LABORATORIO TRASFORMAZIONE PRODOTTI AGRICOLI. Trattasi di due attività comprese nel progetto TRASFORMAZIONI, finanziato da FONDAZIONE CON IL SUD.
persone impiegate 30

Culturali e sportive

attività teatrali

>Laboratorio teatrale – Teatro e Giustizia - organizzato Scuole rep. Adriatico - anno 2018 - in corso - detenuti 20
>PON Scuole (varie manifestazioni) - organizzato Scuole primaria e secondarie - anno 2018 - in corso - detenuti 180

attività sportive

>sport di squadra (calcio, pallavolo) - organizzato coni - anno 2018 - in corso - detenuti 25
>calcio - organizzato secondo calendario interno - anno 2018 - conclusa - detenuti 60

attività culturali

>Nati per leggere - organizzato Associazione Culturale Pediatri - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 50
>Premio Napoli - organizzato onlus Premio Napoli - anno 2017 - conclusa - detenuti 250
>CINEFORUM - organizzato LA MANSARDA ONLUS - anno 2018 - in corso - detenuti 30
>CINEFORUM - organizzato ARCI MOVIE - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 200
>Segna lib(e)ri - organizzato Sara Romito e Martina Missano - anno 2016 - conclusa - detenuti 00
>Coloriamo il carcere - organizzato operatori interni e scuola - anno 2017 - conclusa - detenuti 00
>Biblioteca - organizzato In collaborazione con Comune Napoli - anno 2015 - conclusa - detenuti 00
>Studio universitario "FEDERICO II°" - organizzato in collaborazione con Facoltà Giurisprudenza - anno 2018 - in corso - detenuti 10
>CORSO YOGA - organizzato VOLONTARI ESTERNI - anno 2017 - in corso - detenuti 15
>SCRITTURA AUTOBIOGRAFICA - organizzato VOLONTARI ESTERNI - anno 2018 - in corso - detenuti 10
>GRUPPO DI COUNSELLING - organizzato VOLONTARI - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 20
>ATTIVITA' MUSICALI - organizzato VOLONTARI - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 25
>TELEFONO AZZURRO - organizzato VOLONTARI - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 00
>BAMBINI SENZA SBARRE - organizzato VOLONTARI - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 00
>SPORTELLO GIURIDICO LEGALE - organizzato VOLONTARI - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 00
>SPORTELLO MEDIAZIONE CULTURALE - organizzato ASSOCIAZIONE CIDIS - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 00

attività religiose

>Culto religione cattolica - organizzato Cappellani 3 - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 00
>Testimoni di geova - organizzato Ministri di culto - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 00
>Chiesa evangelica - organizzato Ministri di culto - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 00
>Culto buddista - organizzato Istituto Buddista Soka Gakkai - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 00
>Catechesi - organizzato Volontari caritas - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 00

detenuti coinvolti contemporaneamente in più attività non lavorative 00

VISITE

Scheda colloqui con familiari e terze persone
Scheda altre persone ammesse alla visita

Procedura prevista per condannati - internati - appellanti e ricorrenti: i colloqui con familiari, conviventi e terze persone sono chiesti dal detenuto ed autorizzati dal direttore dell'istituto. I colloqui con terze persone possono essere autorizzati solo quando ricorrano ragionevoli motivi. I familiari, i conviventi e le terze persone ammessi al colloquio si presentano allo sportello dell'ufficio "rilascio colloqui". L'accesso al colloquio è preceduto dalla verifica dei documenti e dal controllo sulla persona con eventuale deposito di effetti personali indicati dall'operatore penitenziario.

Procedura prevista per gli imputati fino alla sentenza di I° grado: presentare il permesso rilasciato dall'Autorità giudiziaria che procede.

Altre modalità previste per gli imputati fino alla sentenza di I° grado: La richiesta può essere presentata alla Direzione che curerà l'inoltro all'autorità giudiziaria competente.

REPARTI GIORNI E ORARI

Comuni

lun08:00-15:00

mar08:00-15:00

Alta sicurezza

lun08:00-15:00

mer08:00-15:00

gio08:00-15:00

ven08:00-15:00

 

SAI

lun08:00-15:00

mar08:00-15:00

ven08:00-15:00

 

Altri reparti e orari Reparto “Adriatico”: martedì + 1° e 3° lunedì del mese.Reparto "Ionio": mercoledì + 2° e 4° lunedì del mese.Reparto "Ligure": giovedì + 1° e 3° lunedì del mese.Reparto “Tirreno”: venerdì + 2° e 4° lunedì del mese.Reparto “Infermeria”: martedì + 2° e 4° lunedì del mese.Reparto “T 1”: martedì + 1° e 3° lunedì del mese.Reparto “T 2”: mercoledì + 2 e 4 lunedì del mese (precauzionali martedì 1° e 3° lunedì del mese)Reparto “ASM”: martedì + 1° e 3° lunedì del mese.Reparto “SAI”: 1° e 4° piano detentivo: martedì + 1° e 3° lunedì del mese; 2° e 3° piano, mercoledì + 1° e 3° lunedì del mese.Reparto "Mediterraneo”: 1ª, 3ª e 5ª sezione: martedì + 2° e 4° lunedì del mese.Reparto "Mediterraneo”: 4ª e 6ª sezione: giovedì + 2° e 4° lunedì del mese.A rotazione, nel limite del numero massimo dei colloqui consentiti, è garantito ai detenuti di fruire di un colloquio prefestivo o festivo (sabato o domenica) al mese con i propri congiunti.

PRENOTAZIONE COLLOQUI CON I FAMILIARI

allo sportello gli aventi diritto con i figli minori di anni 13 possono prenotare il colloquio con una settimana di anticipo.

Scheda per i colloqui avvocati

PRENOTAZIONE COLLOQUI CON AVVOCATI

telefono 081 702 30 44 

allo sportello è prevista una linea dedicata per la prenotazione dei colloqui con gli avvocati: è possibile prenotare una sala per 50 minuti, dove svolgere colloqui con massimo 5 detenuti. La prenotazione va effettuata al numero 081 702 30 44 con almeno 2 giorni di anticipo.

Orari colloqui con avvocati

lun08:00-15:00

mar08:00-15:00

mer08:00-15:00

gio08:00-15:00

ven08:00-15:00

 

Altre informazioni su visite e colloqui: I colloqui di persone arrestate, nell'imminenza dell'arresto, possono con i propri legali svolgere colloqui in qualsiasi momento,salvo diverse disposizioni dell'A.G.

COMUNICAZIONI

Scheda per le telefonate - carte telefoniche - skype

carte telefoniche SI

Pacchi e denaro

Ogni Istituto stabilisce i generi e gli oggetti cui è consentito il possesso, l'acquisto o la ricezione. I detenuti e gli internati possono ricevere quattro pacchi al mese complessivamante di peso non superiore a venti chili, contenenti abbigliamento e alimenti che non richiedano manomissioni in sede di controllo.

COME FARE

per inviare pacchi si possono inviare pacchi ai detenuti nei limiti di peso previsti dalla legge max 20kg al mese.

per consegnare pacchi i pacchi possono essere consegnati in occasione dei colloqui dalle persone autorizzate ad effettuare i colloqui stessi.

per inviare ad autorizzati i pacchi da parte del detenuto I detenuti possono spedire pacchi a proprie spese specificando indirizzo del destinatario.

generi alimentari AMMESSI carne cotta senza osso, formaggi non fusi, frutta (Mela, pera, arance, mandarini, pesca, albicocca), ortaggi cotti non impanati, pesce senza spine, pollo e selvaggina senza osso, pane e panini affettati, primi piatti cotti non elaborati, salumi affettati, verdura cotta non impanata.

abbigliamento AMMESSO accappatoio senza cintura, asciugamani, cappellino di lana, ciabatte, fazzoletti, felpa senza cappuccio, giacca, giubbini senza lana, senza piuma, senza piumino e senza cappuccio, pantaloni senza stappi e senza toppe, magliette, maglioni, calzini, mutande, pantaloncini e pinocchietti, pigiama, scarpe, tuta ginnica.

generi vari AMMESSI lenzuola e federa, copriletto, coprimaterasso, plaid, fede nuziale o anello senza pietra; medaglietta o ciondolo di modico valore; accendino del tipo usa e getta trasparente; orologio in plastica trasparente; radio di piccole dimensioni; lettore cd; CD-ROM originali, libri e riviste; oggetti di cancelleria utili per la corrispondenza epistolare; posate, stoviglie, pentole ed utensili per cucinare di tipo e di qualità conformi alle disposizioni ministeriali; secchio in plastica; pattumiera in plastica; bacinella in plastica; bicchieri in plastica; occhiali da vista o lenti a contatto con relativo contenitore per liquidi sterilizzati; borsello; sacchetti di plastica per rifiuti; detersivo, per bucato e per stoviglie; spugne; generi di pulizia distribuiti dalla direzione; spazzole e pettine per capelli in plastica; rasoio del tipo usa e getta; spazzolino per denti; spazzola per abiti; pennello da barba; sapone; sapone da barba, prebarba e dopobarba; dentifricio; deodorante non spray; shampoo; acqua di colonia e/o profumo; appendiabiti in plastica; forbicine con punte arrotondate, pinzette e limette di cartone; tagliaunghie; piccolo stendibiancheria; contenitori per indumenti; fornellino da campeggio, macchinetta caffè.

CONSEGNARE - RICEVERE - INVIARE DENARO

Scheda per consegnare - ricevere - inviare denaro

IBAN IT64N0760103400000017103805 causale: NOME COGNOME LUOGO E DATA NASCITA CODICE FISCALE DEL DETENUTO 

Servizi

SPORTELLI
nomefunzione
sportello per i detenutiGestito dall'Ufficio del garante regionale, fornisce supporto su aspetti legali per pratiche interne ed esterne (inps, asl, comune etc)
foto NAPOLI Secondigliano - CC
Indirizzo e riferimenti

indirizzo: Via Roma verso Scampia n. 350 80144 NAPOLI
telefono: 081 702 14 14
mail: cc.secondigliano.napoli@giustizia.it
pec: cc.secondigliano.napoli@giustiziacert.it
partita iva/codice fiscale: 94088990638

Direttore

Giulia RUSSO

Personale
dati aggiornati al: 31/01/2018
previstieffettivi
polizia penitenziaria1.0801.183
educatori 1814
amministrativi esclusi gli educatori4841
Capienza e presenze
dati aggiornati al: 31/01/2018
posti regolamentari1.020
posti regolamentari attuali non disponibili0
numero detenuti presenti1.357
Salute

ASL: Napoli 1 centro
responsabile per il carcere: Raffaele  De Iasio

cartella medica digitale: No