salta al contenuto

Scheda pratica - Servizi telematici per il processo

aggiornamento: 9 giugno 2014

I servizi telematici consistono in attività collegate al processo che si possono compiere online, cioè da remoto.

Il Portale dei servizi telematici fornisce un’unico punto di accesso ai servizi telematici ed è disciplinato dall’art. 6 del d.m. 21 febbraio 2011 n. 44 e dall'art 5 del provvedimento 18 luglio 2011.

►i SERVIZI

 

►i SERVIZI ad accesso riservato

  1. l’identificazione informatica può avvenire tramite
    • Carta Nazionale dei Servizi (CNS)
    • Carta d’Identità Elettronica (CEI)
    • Carta Multiservizi Giustizia (carta modello AT)
  2. I dipendenti del ministero della giustizia possono accedere dall’ufficio specificando come username il proprio codice fiscale e come password quella di ADN.
     
  • per la consultazione dei registri di cancelleria e dei documenti elettronici inseriti nel fascicolo informatico
    servizio riservato ai professionisti aventi diritto (avvocati e soggetti incaricati dal giudice), già iscritti nel Registro Generale degli Indirizzi Elettronici, attivo per tutti gli uffici giudiziari del Paese (Corti di appello, Tribunali e Giudici di pace)
  • per la consultazione del Registro Generale degli Indirizzi Elettronici
    per conoscere l’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) dei soggetti registrati. Il servizio è riservato ai soggetti iscritti nel Registro Generale degli Indirizzi Elettronici,
  • per i pagamenti telematici
    per il pagamento delle spese di giustizia attraverso strumenti telematici e per la verifica delle relative ricevute di versamento.


►le INFORMAZIONI

organizzate per temi

organizzate per utente




 

Questa scheda ti ha soddisfatto?