salta al contenuto

Decreto 26 luglio 2013 - Costituzione commissione di studio in tema di adozioni internazionali

26 luglio 2013

Il MInistro della Giustizia 

CONSIDERATO che il fenomeno dell’abbandono dei minori è in costante crescita: dai 145 milioni di bambini abbandonati del 2004 si è passati ai 168 milioni del 2009; 

CONSIDERATO che, per converso, le idoneità all’adozione internazionale dichiarate dai Tribunali dei Minori italiani sono drasticamente diminuite: da 6.273 nel 2006 a 3.106 nel 2012;  

CONSIDERATO che i costi dell’adozione internazionale e la crisi economica non possono considerarsi l’unica ragione del predetto calo e che, invece, una delle principali ragioni della crisi dell’adozione internazionale deve essere individuata in procedure amministrative farraginose;  

RITENUTA l’opportunità di procedere allo studio di una possibile riforma della legge 4 maggio 1983 n. 184 e ss.mm.ii. al fine di dare nuovo impulso al settore delle adozioni internazionali; 

CONSIDERATO che, per la particolare complessità e difficoltà tecnica del lavoro da compiere, è necessario avvalersi di persone esperte della materia, anche esterne all’amministrazione, affinché provvedano alla elaborazione di una serie di proposte normative 

DECRETA 

Art. 1 

E’ costituita, presso il Gabinetto del Ministro della Giustizia, una Commissione cui è attribuito il compito di approfondire le tematiche, qui di seguito indicate in via meramente esemplificativa: 

  1. riforma dell’iter procedurale: semplificazione delle procedure dell’adozione internazionale;
  2. riduzione dei costi e introduzione di ipotesi di gratuità dell’adozione internazionale;
  3. agevolazione dell’adozione dei minori con “bisogni speciali”;
  4. valutazione dell’opportunità della introduzione nell’ordinamento italiano delle c.d. accoglienze innovative: il riconoscimento della “kafala” come affidamento preadottivo dei minori orfani originari di paesi di legge coranica e degli istituti del soggiorno a scopo adottivo e dell’affidamento internazionale.  

Art. 2 

La Commissione è così costituita: 

Presidente: avv. Fernanda CONTRI Vice Presidente emerito della Corte Costituzionale

Componenti:

d.ssa Daniela BACCHETTA  Vice Presidente della Commissione per le adozioni internazionali

avv. Maurizio BORGO Avvocato dello Stato, Consigliere del Ministro

d.ssa Rita CASERTA Responsabile sede Lazio di A.F.N. (Azione per Famiglie Nuove)

d.ssa Melita CAVALLO Presidente del Tribunale dei Minori di Roma

dott. Marco GRIFFINI Presidente Ai.Bi. (Amici dei Bambini)

d.ssa Gabriella PALMIERI SANDULLI Avvocato dello Stato

avv. Claudio TESAURO Presidente Save the children Italia onlus

d.ssa Maria Teresa VINCI Esperta della Commissione per le adozioni internazionali

dott. Italo VOLPE Consigliere del T.A.R. del Lazio, già componente della Commissione per le adozioni internazionali

Art. 3

Il Capo di Gabinetto, il Capo dell’Ufficio Legislativo, il Capo Dipartimento per la Giustizia Minorile, il Capo della Segreteria del Ministro e il Consigliere per le tematiche sociali e della devianza partecipano ai lavori della Commissione con voto deliberativo.

Art. 4

La predisposizione della proposte e degli interventi dovrà essere ultimata entro 6 mesi dalla firma del presente decreto di nomina. 

Art. 5

La Segreteria Organizzativa è composta dal seguente personale:

dott. Angelo Esposito Funz. professionalità giuridico pedagogica Area 3° F1 - coordinatore

d.ssa Letizia Munno Vice Sovrintendente della Polizia Penitenziaria

sig.ra Simona Vitali Contabile Area 2° F4 

Art. 6

Alle persone indicate nell’art. 2 del presente decreto verrà attribuito, ove competa, esclusivamente il rimborso delle spese previste a norma della vigente legislazione in materia.

La spesa di cui al precedente comma, graverà sul Bilancio del Ministero della Giustizia - Missione 6 - U.d.V. 1.2 - Giustizia civile e penale - Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria, capitolo 1451, piano gestionale 01 ”Spese per il funzionamento ecc.” - e Missione 32 – U.d.V. 2.1 – Indirizzo politico – Gabinetto e Uffici di diretta collaborazione all’opera del Ministro – Capitolo 1081 piano gestionale 3 “Missioni all’interno”.

Roma, 26 luglio 2013

IL MINISTRO
Annamaria Cancellieri