salta al contenuto

Decreto 22 giugno 2017 - Nuovo diario prove scritte del concorso a 100 allievi agenti del Corpo di polizia penitenziaria femminile

22 giugno 2017

(pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 47 del 23 giugno 2017 - IV serie speciale)
 

Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria
Il Direttore Generale del Personale e delle Risorse

 

Reiterazione delle prove di esame del concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di complessivi n. 100 allievi agenti del ruolo femminile del Corpo di polizia penitenziaria, riservato, ai sensi dell’articolo 2199, comma 1, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale, le quali, se in servizio, abbiano svolto, alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda, almeno sei mesi in tale stato o, se collocati in congedo, abbiano concluso tale ferma di un anno.

Visto l’avviso pubblicato nel sito ufficiale www.giustizia.it il 15 giugno 2017, con valore di notifica a tutti i candidati partecipanti alla procedura concorsuale in argomento, con il quale è stata fatta riserva di comunicare le nuove date e la nuova sede di svolgimento;

Attesa la necessità di procedere a tale adempimento;

Decreta

  1. La prova d’esame concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di complessivi n. 100 allievi agenti del ruolo femminile del Corpo di polizia penitenziaria, riservato, ai sensi dell’articolo 2199, comma 1, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale, le quali, se in servizio, abbiano svolto, alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda, almeno sei mesi in tale stato o, se collocati in congedo, abbiano concluso tale ferma di un anno, avrà luogo presso la Scuola di formazione e aggiornamento per il personale del Corpo di polizia e dell’Amministrazione penitenziaria di Roma, via di Brava, 99.
  2. Detta prova è riservata esclusivamente alle candidate che si sono presentate a sostenere le precedenti prove il giorno 20 aprile 2016, ad eccezione di quelle che sono oggetto di indagine di Polizia Giudiziaria avuto riguardo la medesima procedura concorsuale
  3. La prova d’esame verterà su una serie di domande con risposta a scelta multipla su argomenti di cultura generale e a materie oggetto dei programmi della scuola dell’obbligo, come indicato dall’articolo 10, comma 4, del bando di concorso.
  4. A decorrere dal 30 giugno 2017 saranno pubblicati nel sito ufficiale del Ministero della Giustizia www.giustizia.it i quesiti (data base generale) che concorreranno a formare i questionari che saranno oggetto della prova d’esame.
    Il testo di ciascuna domanda sarà corredato da quattro risposte. La risposta indicata con “Sì” è quella esatta.
  5. Le domande con le quali sarà predisposto il questionario di ciascuna seduta di esame, saranno estrapolate dal data base generale immediatamente prima di ciascuna seduta. La relativa stampa, nel numero dei candidati presenti, sarà effettuata, quindi, nella sala di esame.
  6. Ciascuna candidata, alla quale non è stata comunicata l’esclusione dal concorso, dovrà presentarsi presso la suddetta sede per sostenere la citata prova d’esame secondo il sottoindicato calendario. munita di idoneo documento di riconoscimento e copia dello stesso.
    Data e ora di convocazione dei gruppi di candidate in ordine alfabetico:
    • giorno 14 luglio 2017: ore 9,00 da ABATE Federica a IZZO Silvia inclusa;
    • giorno 14 luglio 2017: ore 12,30 da LA BELLA Angela a ZUNINO Debora inclusa.
  7. Al fine di agevolare le operazioni di identificazione e di ingresso e consentire l’inizio della prova nell’orario previsto, le candidate dovranno presentarsi presso la sede di esame almeno un’ora prima dell’orario stabilito.
  8. Tutti le candidate si intendono, comunque, ammesse con riserva dell’accertamento del possesso dei requisiti richiesti dal bando del concorso.
  9. Lo scaglionamento è stato determinato secondo il rigoroso ordine consecutivo delle lettere dell’alfabeto: “A” prima di “B”, “B” prima di ”C”, “I” prima di ”J”, “J” prima di ”K”, ecc. senza tener conto dell’apostrofo e degli eventuali spazi all’interno di cognomi e nomi (D’ANDREA = DANDREA), (DE DATO = DEDATO).
  10. Le candidate i cui cognomi non dovessero risultare, per qualsiasi motivo, compresi in alcuno dei turni indicati, sono comunque convocate per sostenere la prova d’esame nella prima delle sedute relative alla lettera iniziale del proprio cognome.
  11. Nessuna candidata potrà essere ammessa alla prova d’esame in un giorno ed orario diverso da quello ad essa assegnata in relazione alla propria posizione alfabetica.
  12. Nella sede di esame, durante lo svolgimento della prova d’esame, verranno osservati gli adempimenti previsti dall’articolo 13 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 e successive modificazioni.
  13. In particolare, le candidate non possono portare carta da scrivere, appunti, manoscritti, libri o pubblicazioni di qualunque specie nonché apparecchi telefonici e/o ricetrasmittenti.
  14. Le candidate che non si presenteranno nel luogo, nel giorno e nell’ora stabiliti per sostenere la prova d’esame, saranno ritenute rinunciatarie ed automaticamente escluse dal concorso.
  15. In data 5 luglio 2017 nel sito ufficiale del Ministero della Giustizia www.giustizia.it verrà pubblicato un avviso di conferma delle suddette date.
  16. I risultati della prova d’esame saranno pubblicati a decorrere dal 31 luglio 2017 sul sito internet del Ministero della Giustizia www.giustizia.it.
  17. Si porta a conoscenza che, per agevolare l’afflusso delle candidate, questa Amministrazione ha istituto un servizio, gratuito e riservato esclusivamente alle stesse, che in ogni giorno previsto per le prove garantirà il collegamento con la Scuola per mezzo di pullman che effettueranno la partenza dalla stazione “Muratella”, posta sulla linea ferroviaria metropolitana “FM1 - Roma Tiburtina/Aeroporto di Fiumicino”. Le partenze dei suddetti pullman avverranno almeno 90 minuti prima dell’orario di inizio di ogni prova. Al termine delle prove analogo servizio sarà svolto per accompagnare i candidati presso la citata stazione.
  18. Si comunicano, altresì, le seguenti indicazioni per raggiungere autonomamente la Scuola di formazione e aggiornamento per il personale del Corpo di polizia e dell’Amministrazione penitenziaria di Roma, via di Brava, 99:
      Dalla stazione FS Roma Termini con:
    1. Metro A direzione Battistini fino alla Stazione di Valle Aurelia o Cornelia, poi autobus 906 fino alla fermata Via del Pescaccio/Via di Brava, poi a piedi per circa 100 metri.
    2. bus 40 o 64 fino a Via Torre Argentina; nella stessa via tram veloce n. 8 fino a Casaletto (capolinea), poi autobus 088 con fermata in via di Brava davanti alla Scuola;
      Dal porto di Civitavecchia:
    1. autobus Cotral fino a Roma Cornelia, poi autobus 906 fino alla fermata Via del Pescaccio/Via di Brava, poi a piedi per circa 100 metri.
    2. treno FS fino Roma Trastevere poi tram veloce n. 8 fino Casaletto, poi autobus 088.
      In auto:
    1. autostrada A1 o A12, raccordo anulare uscita 33, indicazione via di Brava.

Il presente decreto ha valore di notifica a tutti gli effetti.

Roma, 22 giugno 2017

Il Direttore generale
Pietro Buffa