salta al contenuto

Decreto 8 marzo 2016 - Diario delle prove scritte del concorso a 100 posti allievi agenti del ruolo femminile del Corpo di Polizia penitenziaria

8 marzo 2016

(pubblicato in G.U. n. 21 del 15 marzo 2016 - 4ª Serie Speciale)
 

Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria
Il Direttore Generale del Personale e delle Risorse

AVVISO

  1. La prova d’esame concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di complessivi n. 100 allievi agenti del ruolo femminile del Corpo di polizia penitenziaria, riservato, ai sensi dell’articolo 2199, comma 1, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale, le quali, se in servizio, abbiano svolto, alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda, almeno sei mesi in tale stato o, se  collocati in congedo, abbiano concluso tale ferma di un anno, avrà luogo presso la Fiera di Roma, Via A.G. Eiffel (traversa Via Portuense), Padiglione n. 1, ingresso EST – ROMA, il giorno 20 aprile 2016, alle ore 11,00.
  2. La prova d’esame verterà su una serie di domande con risposta a scelta multipla su argomenti di cultura generale e a materie oggetto dei programmi della scuola dell’obbligo, come indicato  dall’articolo 10, comma 4, del bando di concorso.
  3. A decorrere dal 25 marzo 2016 saranno pubblicati sul sito internet del Ministero della Giustizia www.giustizia.it i quesiti che concorreranno a formare i questionari che saranno oggetto della prova d’esame.
    Il testo di ciascuna domanda è corredato da quattro risposte. La risposta indicata con “Sì” è quella esatta.
  4. Ciascuna candidata, alla quale non è stata comunicata l’esclusione dal concorso, dovrà presentarsi presso la suddetta sede per sostenere la citata prova d’esame munita dei seguenti documenti:
    1. idoneo documento di riconoscimento e copia dello stesso;
    2. attestazione di avvenuta acquisizione informatica della domanda di partecipazione al concorso, così come previsto dall’articolo 5, comma 2, del bando;
    3. estratto della documentazione di servizio, pena la non valutazione dei titoli, così come previsto dall’articolo 6, comma 1, del bando.
  5. Tutte le candidate non preventivamente escluse dal concorso si intendono, comunque, ammesse con riserva dell’accertamento del possesso dei requisiti richiesti dal bando del concorso.
  6. Nella sede di esame, durante lo svolgimento della prova d’esame, verranno osservati gli adempimenti previsti dall’articolo 13 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 e successive modificazioni.
  7. In particolare, le candidate non possono portare carta da scrivere, appunti, manoscritti, libri o pubblicazioni di qualunque specie nonché apparecchi telefonici e/o ricetrasmittenti.
  8. Le candidate che non si presenteranno nel luogo, nel giorno e nell’ora stabiliti per sostenere la prova d’esame, saranno ritenute rinunciatarie ed automaticamente escluse dal concorso.
  9. Le candidate dovranno, altresì, consultare la Gazzetta Ufficiale - 4^ Serie Speciale “Concorsi ed Esami” - del  12 aprile 2016  in cui sarà data comunicazione della conferma delle suddette date ed analoga informazione sarà fornita anche nel sito internet ufficiale del Ministero della Giustizia www.giustizia.it
  10. I risultati della prova d’esame saranno pubblicati a decorrere dal 6 maggio 2016 sul sito internet del Ministero della Giustizia www.giustizia.it.
  11. Le graduatorie dei vincitori e degli idonei sono pubblicate nel sito istituzionale del Ministero della Giustizia www.giustizia.it con modalità che assicurino riservatezza dei dati sensibili. Di tale pubblicazione è data notizia mediante avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica. Dalla data di pubblicazione di detto avviso decorre il termine per le eventuali impugnative previste dalla legge. L’art. 16, punto 3 del bando, emanato con PDG 19 giugno 2015, vistato all’Ufficio Centrale del bilancio il 7 luglio 2015, visto n. 7634, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale – 4^ Serie Speciale – “Concorsi ed Esami” – 28 luglio 2015, n. 57, è rettificato in tal senso.
  12. Si comunicano, altresì, le seguenti indicazioni per arrivare alla Fiera di Roma:
    • in macchina: dal GRA (Grande Raccordo Anulare) uscita 30 in direzione Fiumicino e poi seguire le indicazioni segnaletiche per Fiera Roma. Parcheggio per circa 5000 posti auto;
    • in aereo: dall’aeroporto di Roma Fiumicino i collegamenti sono garantiti con Fiera Roma dal treno FR 1 fermata Fiera di Roma (Tariffa 8 euro), dal taxi e dagli autobus Cotral;
    • In treno : dalle Stazioni Tuscolana, Tiburtina, Ostiense collegate alle linee A e B della Metropolitana prendere il Treno FR 1 direzione Fiumicino e scendere alla Fermata Fiera Roma;
    • in taxi: l’indirizzo per l’ingresso EST è Via A.G. Eiffel (traversa Via Portuense), per l’ingresso NORD è Via Portuense 1645-1647.
    • in autobus: linea Atac - linea 808 per Fiera Roma; da Fiumicino linea Cotral W0001.

Il presente decreto ha valore di notifica a tutti gli effetti.

Roma, 8 marzo 2016

IL DIRETTORE GENERALE
Pietro Buffa


Strumenti