salta al contenuto

Provvedimento 14 marzo 2018 - Concorso pubblico, per esami, a 250 posti a tempo indeterminato per il profilo professionale di Funzionario della professionalità di servizio sociale, III Area funzionale, fascia retributiva F1, nei ruoli del personale del Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità - Nomina Commisione esaminatrice

14 marzo 2018


Dipartimento per la giustizia minorile di comunità
Il Direttore Generale del personale, delle risorse e per l’attuazione dei provvedimenti del giudice minorile

 

Il Direttore Generale

Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, concernente “Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche” e successive integrazioni e modificazioni;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487, “Regolamento recante le norme sull'accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni e le modalità di svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione nei pubblici impieghi” e successive integrazioni e modificazioni;

Visto il provvedimento 12 gennaio 2018, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – IV serie speciale – n. 12 del 9 febbraio 2018, con il quale è stato indetto il concorso pubblico per esami a 250 posti nel profilo professionale di Funzionario della professionalità di servizio sociale, III area funzionale, fascia retributiva F1, nei ruoli del personale del Ministero della Giustizia – Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità;

Visto l’articolo 9 del suindicato provvedimento 12 gennaio 2018 con il quale è stato stabilito che con successivo provvedimento del Direttore generale del personale, delle risorse e per l’attuazione dei provvedimenti del giudice minorile in conformità ai principi dettati dall’articolo 35, comma 3, lettera e), del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, sarà nominata la Commissione esaminatrice ai sensi della vigente normativa;

Letto l’articolo 10 del succitato provvedimento 12 gennaio 2018 relativo alle prove di esame che i candidati dovranno sostenere;

Attesa, altresì, la necessità di provvedere alla nomina del Presidente e dei membri supplenti nell’ipotesi di impedimento grave e documentato dei componenti effettivi;

Visto il d.P.C.M. 23 marzo 1995 relativo alla determinazione dei compensi da corrispondere ai componenti delle commissioni esaminatrici ed al personale addetto alla sorveglianza dei concorsi indetti dalle amministrazioni pubbliche;

Valutato che la dott.ssa Carmela Cavallo ha i requisiti per la nomina a Presidente della citata Commissione, così come la dott.ssa Lucia Castellano quale Presidente supplente, e acquisite le disponibilità delle predette;
 

DISPONE

La Commissione esaminatrice del concorso pubblico per esami a 250 posti nel profilo professionale di Funzionario della professionalità di servizio sociale, III area funzionale, fascia retributiva F1, nei ruoli del personale del Ministero della Giustizia – Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità, indetto con provvedimento 12 gennaio 2018, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – IV serie speciale – n. 12 del 9 febbraio 2018, è costituita come segue:

PRESIDENTE: Carmela CAVALLO già Presidente del Tribunale per i minorenni di Roma

COMPONENTE: Eustachio PETRALLA già Dirigente penitenziario di esecuzione penale esterna

COMPONENTE: Francesca STILLA Giudice del Tribunale per i minorenni di Roma

SEGRETARIO: Maria Teresa PELLICCIAFunzionario della professionalità pedagogica in servizio presso questa Amministrazione

PRESIDENTE SUPPLENTE: Lucia CASTELLANO - Direttore generale per l’esecuzione penale esterna e di messa alla prova

COMPONENTI SUPPLENTI:

Maria Paola SCHIAFFELLI - Dirigente penitenziario di esecuzione penale esterna

Anna FERRARI - Magistrato addetto – Direzione generale per l’esecuzione penale esterna e di messa alla prova

SEGRETARIO SUPPLENTE: Margherita DASCOLA - Funzionario della professionalità pedagogica in servizio presso questa Amministrazione.

Con successivo provvedimento saranno nominati i membri aggiunti per le materie orali riguardanti l’informatica e l’accertamento della conoscenza della lingua straniera scelta dal candidato.

I compensi previsti dal D.P.C.M. 23 marzo 1995, dovuti al Presidente , ai Componenti e al Segretario titolari e/o supplenti, nonché i rimborsi, ove spettanti, per spese di viaggio, vitto e alloggio graveranno sul capitolo 2061, piani gestionali 13,15 e 26,per quanto di competenza, del bilancio del Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità per l’anno 2018 e per gli anni successivi.

Roma, 14 marzo 2018

Il Direttore Generale
Vincenzo Starita


Strumenti