salta al contenuto

Hai cercato:
  • tipo di occupazione:  magistratura  Annulla la faccetta selezionata

Torna indietro

Magistrato ordinario - 22 ottobre 2015 - Concorso per 350 posti - Scheda di sintesi

 

Avviso 16 febbraio 2018 - Pubblicazione graduatoria

Ai sensi degli articoli 11 del decreto ministeriale 22 ottobre 2015, di indizione del bando di concorso, e 12, comma 2, della Legge 24 marzo 1958, n. 195, si avvisano i candidati che la graduatoria di merito è stata pubblicata nel Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 3 del 15 febbraio 2018.

 

Avviso 19 giugno 2017

Avviso ai candidati ed al pubblico - accesso agli atti

Dal 10 al 14 luglio 2017, il personale dell’Ufficio Concorsi Magistrato Ordinario sarà impegnato in altra sede per lo svolgimento delle prove scritte del concorso a 360 posti, indetto con D.M. 19 ottobre 2016.
Pertanto, eventuali missive contenenti marche da bollo dovranno essere depositate presso l’ufficio ACCETTAZIONE.

Per gli stessi motivi, nel periodo dal 10 al 14 luglio 2017, il personale dell’Ufficio Concorsi Magistrato Ordinario non potrà procedere con gli adempimenti connessi con la visione atti.

Le attività riprenderanno il giorno 17 luglio 2017 , secondo le modalità e gli orari consueti.

 

Avvisi 9 maggio 2017

Con due decreti ministeriali nella Commissione sono:

La Commissione ha stabilito il 15 maggio 2017 data d'inizio delle prove orali.

 

Avvisi 3 aprile 2017

Avviso per i candidati idonei

I candidati idonei, ammessi alle prove orali, non debbono avanzare istanza di accesso agli atti perché la stessa sarà rigettata per carenza di interesse, ai sensi della legge 241/90 e successive modifiche.
Al termine della procedura, dopo l’immissione in servizio, potranno richiedere le copie dei compiti per uso personale all’Ufficio I, direzione generale magistrati – reparto matricola, archivio e tabelle.

Avviso per i candidati non idonei

Sull’elaborato è riportato il giudizio “non idoneo” e non anche il voto numerico.

Accesso agli atti

Con circolare 13 marzo 2017 sono stabilite le modalità per l'esercizio del diritto di accesso agli atti

ACCESSO ONLINE

Scheda pratica - Accesso e copia atti concorso magistrato ordinario

 

 

 

 

Avviso 31 marzo 2017

Sono stati affissi nel pomeriggio del 30 marzo 2017, all’Albo del Ministero, i risultati delle prove scritte del concorso a 350 posti di magistrato ordinario, indetto con d.m. 22 ottobre 2015.

I risultati sono disponibili anche online all'indirizzo https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_data_form.wp?liveUid=2015L

Ciascun candidato digitando codice fiscale e numero di tessera potrà visualizzare i seguenti dati:

  • Cognome
  • Nome
  • Data di nascita
  • Voto di civile
  • Voto di penale
  • Voto di amministrativo
  • Se il campo “prova annullata” è valorizzato, deve comparire la frase “Prova annullata”.

 

Avviso 30 marzo 2017

Elenco delle Corti di Appello secondo l’ordine di estrazione per la prova orale

  1. CAGLIARI
  2. FIRENZE
  3. MESSINA
  4. BARI
  5. TRIESTE
  6. PERUGIA
  7. CATANZARO
  8. PALERMO
  9. GENOVA
  10. POTENZA
  11. MILANO
  12. TRENTO
  13. ROMA
  14. BOLOGNA
  15. CAMPOBASSO
  16. ANCONA
  17. TORINO
  18. LECCE
  19. L’AQUILA
  20. CALTANISSETTA
  21. VENEZIA
  22. CATANIA
  23. NAPOLI
  24. REGGIO CALABRIA
  25. BRESCIA
  26. SALERNO
     


Avviso 28 marzo 2017 - Correzione elaborati
Si sono concluse le correzioni degli elaborati del concorso a 350 posti di magistrato ordinario, indetto con D.M. 22 ottobre 2015.
I candidati idonei sono 366 su 2895 partecipanti.

Avviso 3 marzo 2017 - Correzione elaborati
Al 28 febbraio 2017 risultano:

  • Buste corrette 2.505 (ogni busta contiene tutti e tre gli elaborati di un candidato)
  • Candidati idonei 323

Avviso 2 febbraio 2017 - Correzione elaborati
Al 30 gennaio 2017 risultano:

  • Buste corrette 2032 (ogni busta contiene tutti e tre gli elaborati di un candidato)
  • Candidati idonei 262
     

Avviso 13 gennaio 2017 - Correzione elaborati
Al 9 gennaio 2017 risultano:

  • Buste corrette 1703 (ogni busta contiene tutti e tre gli elaborati di un candidato)
  • Candidati idonei 215


Avviso 14 dicembre 2016 - Correzione elaborati
Alla data del 2 dicembre 2016 risultano:

  • corrette 1491 buste (ogni busta contiene tutti e tre gli elaborati di un candidato)
  • 184 idonei

Avviso 6 dicembre 2016 - Integrazione segretari commissione

Avviso 24 novembre 2016 - Integrazione segretari commissione

Avviso 8 novembre 2016 - Correzione elaborati
Alla data del 26 ottobre 2016 risultano:

  • corrette 1043 buste (ogni busta contiene tutti e tre gli elaborati di un candidato)
  • 123 idonei

Avviso 10 ottobre 2016 - Correzione elaborati
Alla data del 4 ottobre 2016 risultano:

  • corrette 693 buste (ogni busta contiene tutti gli elaborati di un candidato)
  • 87 idonei

Avviso 30 settembre 2016 - Modifiche alla composizione della commissione

►Avviso 19 settembre 2016 - Ritiro codici
Facendo seguito al precedente avviso, pubblicato il 19 luglio 2016, si comunica che il ritiro dei codici da parte degli interessati potrà avvenire, negli orari e con le modalità comunicati precedentemente, entro e non oltre il 30 settembre 2016.
In caso di mancato ritiro, i predetti codici saranno dismessi a cura dell’Ufficio Concorsi

Avviso 7 settembre 2016 - Alla data del 2 settembre 2016, la commissione esaminatrice ha corretto 223 buste su 2895 (ogni busta contiene gli elaborati di un candidato). Gli idonei sono 22.

Avviso 1°agosto 2016 - La commissione esaminatrice ha corretto 118 buste su 2.895 (ogni busta contiene gli elaborati di un candidato), gli idonei fino a questo momento sono 13.

Avviso 19 luglio 2016 - Ritiro codici
I candidati che hanno lasciato i propri codici presso la Fiera di Roma durante lo svolgimento delle prove scritte del concorso a 350 posti, indetto con D.M. 22 ottobre 2015, possono ritirarli, previo contatto telefonico, presso il Ministero della Giustizia, Roma, via Arenula 70, piano terra, stanza 53, dal 25 luglio al 5 agosto 2016 e dal 29 agosto 2016 in poi, con i seguenti orari:

  • dal lunedì al venerdì: dalle ore 11 alle ore 13
  • il martedì e il giovedì: anche dalle 15 alle 16

Recapiti 06-68853175 / 2642 / 2640 / 2972 / 3135

Avviso 13 luglio 2016 - Le tracce dei temi

1ª prova - 5 luglio 2016 - DIRITTO CIVILE

Traccia estratta: La locazione finanziaria con particolare riguardo alla tutela dell’utilizzatore nei confronti del fornitore.

Tracce non estratte:

  • Premessi cenni sui criteri di imputazione del fatto illecito, tratti il candidato, in relazione al principio di precauzione, della responsabilità del produttore e dell’utilizzatore per i danni derivanti dall’uso di nuove tecnologie.
  • L’apparenza nei rapporti giuridici tra privati, con particolare riferimento alla tutela del terzo acquirente di beni ereditari.

2ª prova - 6 luglio 2016 - DIRITTO AMMINISTRATIVO

Traccia estratta: Il candidato si soffermi sulle sanzioni irrogate dalle autorità amministrative indipendenti e tratti, in particolare, della tutela procedimentale e processuale avverso quelle adottate dall’Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato e dalla Commissione Nazionale per le Società e la Borsa.

Tracce non estratte:

  • L’esercizio del potere di riesame e i suoi limiti, con particolare riferimento alle ipotesi di autotutela doverosa.
  • Le cause di nullità del provvedimento amministrativo e il relativo regime processuale, con particolare riferimento al riparto di giurisdizione e ai poteri del giudice.

3ª prova - 8 luglio 2016 - DIRITTO PENALE

Traccia estratta: Premessi cenni sul concorso, ordinario e anomalo, di persone nel reato, nonché sull’aberratio ictus, si soffermi il candidato sul titolo di responsabilità del mandante del delitto nel caso di omicidio di persona diversa dalla vittima designata.

Tracce non estratte:

  • Illustrati i rapporti fra circostanze del reato ed elemento soggettivo, tratti il candidato della circostanza aggravante dell’aver agito con crudeltà verso le persone, valutandone la compatibilità con il dolo eventuale, il dolo d’impeto e il vizio parziale di mente, con particolare riguardo alla fattispecie di omicidio.
  • Premessi cenni sul delinquente pericoloso nell’ordinamento penale, tratti il candidato della discrezionalità del giudice e dei suoi limiti nell’individuazione, applicazione, sostituzione e aggravamento delle misure di sicurezza personali, in particolare con riferimento al caso di infermità psichica sopravvenuta.

Avviso 11 luglio 2016 - Raggruppamento elaborati

Le prove scritte del concorso a 350 posti di magistrato ordinario indetto con d.m. 22 ottobre 2015, si sono svolte regolarmente. I candidati che hanno portato a termine le tre prove sono 2895.

Nei giorni 13 e 14 luglio 2016, dalle 9 alle 17 i candidati sono invitati ad assistere alle operazioni di raggruppamento degli elaborati, che si terranno presso il Ministero della giustizia in via Arenula 70 - piano terra - stanza 50.
È richiesta l'esibizione della tessera di riconoscimento rilasciata in sede di esame.

Avviso 4 luglio 2016 - Svolgimento prove scritte per candidati che iniziano con la lettera D

Nei giorni delle prove, 5, 6 ed 8 luglio 2016, i candidati il cui cognome inizia con la lettera D saranno ospitati per lo svolgimento dell'elaborato nel padiglione 4

Avviso 1°luglio 2016 - Modifiche alla composizione della commissione

Avviso 30 giugno 2016 - Svolgimento prove scritte

  • Come raggiungere la Fiera di Roma
    I candidati dovranno utilizzare l’ingresso NORD.
    Per le altre disposizioni, fare riferimento al d. m. 18 febbraio 2016 (pubblicato il 18 marzo 2016).
     
  • In ciascun giorno di prova scritta (5, 6 ed 8 luglio 2016), il candidato, non prima di quattro ore dalla dettatura, può ritirarsi dal concorso, lasciando la sede e portando con sé i codici ed i testi di legge utilizzati per la prova.
    Non è possibile ritirarsi dopo essersi identificati: occorre attendere che siano decorse quattro ore dalla dettatura della traccia.

    Il 7 luglio 2016, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, sarà possibile accedere alla Fiera di Roma per ritirare codici e testi di legge, previa identificazione ad opera del personale amministrativo e di polizia penitenziaria.

Avviso 24 giugno 2016 - Avviso sui codici

Facendo seguito alle numerosissime richieste telefoniche che pervengono dai candidati in ordine alla tipologia dei codici ammissibili alle prove scritte, al fine di assicurare il buon andamento delle operazioni concorsuali, si ribadisce che sono vietati i codici illustrati, annotati e/o commentati con dottrina e/o giurisprudenza (con esclusione delle sentenze della Corte Costituzionale riportate in addenda ai singoli articoli interessati direttamente dalle pronunzie di incostituzionalità totale o parziale), esplicitati articolo per articolo, muniti di schemi di qualunque genere, contenenti “mappe” esplicative o “tabelle” che non siano quelle previste dalla legge (ad es. in materia di stupefacenti), aggiunta, suggerimenti o specificazioni di tipo dottrinario o enciclopedico di qualunque tipo. In conformità agli orientamenti espressi dalle Commissioni dei precedenti concorsi nazionali in Magistratura, sono ammissibili i codici comunemente diffusi in commercio, corredati da indici cronologici, analitico-alfabetico (o sistematico-alfabetico) e/o sommario. Si rammenta, infine, che la Commissione esaminatrice procederà al controllo dei codici e dei testi ammessi in ogni momento della procedura (tutti i giorni compreso il giovedì di sospensione) sino alla conclusione delle prove concorsuali. Salvo che il candidato non si ritiri, gli è fatto divieto di portare via, al termine delle prime due prove scritte, i codici che ritenga non più utilizzabili. L’Amministrazione presenterà denunzia penale nei confronti del candidato che verrà trovato in possesso di un codice dolosamente artefatto.

Il Presidente Mario Cigna

Avviso 24 giugno 2016 - Questo avviso riguarda il MATERIALE NON CONSENTITO e le REGOLE di REDAZIONE dell'ELABORATO alle prove scritte

Si richiama quanto stabilito nel d.m. 18 febbraio 2016 e in particolare: 

  • è fatto assoluto divieto di introdurre nell’aula d’esame
    • carta da scrivere,
    • appunti,
    • manoscritti,
    • libri o pubblicazioni di qualunque genere non autorizzati,
    • telefoni cellulari,
    • agende elettroniche
    • e qualsiasi strumento idoneo alla memorizzazione di informazioni o alla trasmissione di dati.
       
  • le aule saranno sottoposte a schermatura e i concorrenti potranno essere sottoposti in qualsiasi momento a controlli.
     
  • non è consentito introdurre borse di alcun tipo o dimensione.
    I candidati, oltre agli indispensabili effetti personali, potranno portare con sé, per consumarli nel corso delle prove, alimenti e bevande contenuti in appositi sacchetti trasparenti.
     
  • non sono previsti servizi di guardaroba o deposito bagagli; pertanto i candidati devono lasciare altrove qualsiasi oggetto di cui non è permessa l’immissione in sala.

SI RACCOMANDA inoltre di:

  • NON SOTTOLINEARE I CODICI ED I TESTI DI LEGGE CHE SARANNO SOTTOPOSTI AL VAGLIO DELLA COMMISSIONE,
  • NON UTILIZZARE POST IT,
  • NON UTILIZZARE MATITE, EVIDENZIATORI O PENNARELLI.

    I CANDIDATI DOVRANNO UTILIZZARE PENNE DI COLORE NERO O BLU.
    IL TEMA DEVE ESSERE SCRITTO, SIA IN BELLA COPIA CHE NELLA MINUTA, CON PENNA DELLO STESSO COLORE.

Per espressa indicazione del presidente della Commissione

è vietato, prima della dettatura della traccia, utilizzare i fogli protocollo forniti dall’Amministrazione per redigere appunti, schemi o annotazioni di qualunque genere.
Il candidato che contravviene alla presente disposizione sarà escluso dalla procedura concorsuale mediante immediata espulsione.

Al termine della prova, ogni candidato, pena l’espulsione,

  • dovrà consegnare sia la bella che la brutta copia,
  • nonché restituire all’Amministrazione i fogli residui non utilizzati.

Avviso 23 giugno 2016 - AMMISSIBILITÀ DEI CODICI

La Commissione esaminatrice ha deliberato nel seguente modo:

"In relazione alle numerose richieste relative all'ammissibilità dei Codici, si ricorda che a norma della legislazione vigente (art. 7 R.D. 1860/25 ed art. 2 D.M. 18/02/2016) tutte le opere, ivi inclusi gli indici, la cui formulazione si traduce in concetti o elaborazioni dottrinarie e/o giurisprudenziali di qualunque genere. non sono ammissibili."

Avviso 20 giugno 2016 - Nomina della Commissione esaminatrice d.m. 17 giugno 2016

►Avviso 11 aprile 2016 - Elenco domande irricevibili - L'elenco potrà essere visualizzato fino all'11 maggio 2016

D.m. 18 febbraio 2016 - Diario delle prove scritte

D.m. 22 ottobre 2015 - Bando di concorso (pubblicato nella G.U. n. 90 del 20 novembre 2015 - 4a serie speciale - concorsi) con scadenza 21 dicembre 2015

Compilazione della domanda

  • La procedura di compilazione ed invio della domanda di partecipazione è interamente ed esclusivamente telematica

IMPORTANTE: possono partecipare al concorso solo ed esclusivamente coloro i quali siano in possesso dei requisiti previsti dal d.lgs. 5 aprile 2006, n. 160 e dal comma 11 bis dell’art. 73 del d.l. 21 giugno 2013, n. 69, nel testo vigente.

  • Il candidato deve registrarsi sul sito del Ministero della Giustizia, inserendo le credenziali di autenticazione richieste dal bando (codice fiscale, posta elettronica nominativa, password)
    I candidati che si sono già registrati al concorso precedente, a 340 posti, possono accedere direttamente alla procedura, senza bisogno di registrarsi nuovamente
     
  • Effettuata la registrazione, il candidato compila ed invia il form di domanda. In risposta il sistema notifica al candidato il file contenente la domanda di partecipazione che dovrà essere salvata, stampata, firmata, scansionata in formato PDF unitamente a copia del documento di riconoscimento ed inviata, attraverso upload / caricamento del file sul sito. In mancanza di invio, la domanda sarà considerata tamquam non esset
     
  • Le domande eventualmente redatte o trasmesse in modalità differenti da quelle stabilite nel bando non saranno considerate ricevibili
     
  • La procedura è interamente guidata
     
  • Al bando è allegata una scheda tecnica con le istruzioni per compilazione ed invio della domanda
     
  • I candidati per poter partecipare alla procedura concorsuale devono essere in regola con il pagamento del diritto di segreteria, pari a € 50.


REGISTRAZIONE

ACCESSO alla procedura di compilazione della domanda

PASSWORD dimenticata