Hai cercato:
  • tipo di selezione:  libere professioni  Annulla la faccetta selezionata

Torna indietro

Consigliera/e di fiducia per la sensibilizzazione, consulenza e assistenza verso le condotte riconducibili alle molestie sessuali sul luogo di lavoro - 19 settembre 2022 - Provveditorato regionale - VENETO, FRIULI VENEZIA GIULIA E TRENTINO ALTO ADIGE - Scheda di sintesi


Pubblicazione del 3 ottobre 2022

DIPARTIMENTO DELL’AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA
PROVVEDITORATO REGIONALE PER IL VENETO – FRIULI VENEZIA GIULIA E TRENTINO ALTO ADIGE
Ufficio del Provveditore

DECRETO N. 596 DEL 30.09.2022

Oggetto: Commissione giudicatrice per l’attribuzione dell’incarico di Consigliera/e di fiducia.

IL PROVVEDITORE

visto l’art. 5 del Codice di condotta contro le molestie sessuali sul luogo di lavoro e per la tutela della dignità personale dell’Amministrazione penitenziaria e della Giustizia Minorile e di Comunità del 7.12.2021;

considerato quanto previsto nelle linee guida per la nomina del/la Consigliere/a di fiducia trasmesse dalla Direzione Generale del Personale e delle Risorse del D.A.P. con nota GDAP.05/09/2022.0328412.U;

visto il bando pubblico di selezione per l’attribuzione dell’incarico di consigliera/e di fiducia diramato da questo Provveditorato e pubblicato in data 21 settembre 2022 sul sito del Ministero della Giustizia;

ritenuto necessario provvedere alla nomina di una Commissione preposta alla selezione e valutazione delle domande pervenute e al successivo svolgimento del colloquio dei candidati, così come previsto nel richiamato bando, per l’attribuzione dell’incarico de quo,

DISPONE

che la Commissione prevista dal bando pubblico di selezione per l’attribuzione dell’incarico di consigliere/a di fiducia, interna a questo Provveditorato, sia così composta:

  • Gen. B. Lorenzo Oscar Silvestrelli - Direttore Ufficio IV Presidente;
  • Dir. P.P. Emanuela Marinucci – Vice Direttore Ufficio IV e referente regionale per le pari opportunità Componente;
  • Dott. ssa Anna Marotta – Responsabile della Sezione I dell’Ufficio I Componente;
  • Ass. C. Marina Caneva – addetta Ufficio III e referente regionale per le pari opportunità Componente (con funzioni di segretario verbalizzante);
     

La Commissione giudicatrice stabilirà, alla prima riunione, i criteri e le modalità di valutazione dei curricula vitae e dei titoli culturali e professionali presentati dai candidati, ammettendo al colloquio solo quelli collocatisi ai primi cinque posti.

Quindi provvederà alla convocazione dei candidati in tempo utile tenendo conto che la nomina del/la consigliere/a dovrà avvenire, come da disposizioni dipartimentali, entro il prossimo 15 ottobre.

A tal fine per lo svolgimento del colloquio potrà essere utilizzata ed incentivata la modalità da remoto, mediante collegamento via teams.

Dei lavori sarà redatto processo verbale e la graduatoria risultante all’esito del colloquio sarà comunicata allo scrivente per il successivo conferimento dell’incarico.

MANDA

all'Ufficio I, Sezione III, per la notifica agli interessati e per l’inserimento al relativo fascicolo personale, nonché per la raccolta agli atti di questo Provveditorato.

Il Provveditore
Maria Milano
 


TERMINE per il ricevimento delle domande: 30 settembre 2022
 


Pubblicazione del 21 settembre 2022

BANDO PUBBLICO DI SELEZIONE PER ATTRIBUZIONE INCARICO DI CONSIGLIERA/E DI FIDUCIA

(Art. 5 Codice di condotta contro le molestie sessuali sul luogo di lavoro e per la tutela della dignità personale dell’Amministrazione penitenziaria e della Giustizia Minorile e di comunità del 7.12.2021)

Il Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria del Triveneto ricerca una persona, esterna al Provveditorato, che possieda adeguata esperienza e professionalità per ricoprire l’incarico di

CONSIGLIERA/E DI FIDUCIA

con funzioni di sensibilizzazione ed informazione generale, di tutela repressiva, di assistenza e consulenza gratuita ai dipendenti che segnalano condotte riconducibili alle molestie sessuali, anche a supporto di azioni legali, e con i compiti previsti dal “Codice delle pari opportunità fra uomo e donna”.

Per l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti minimi requisiti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda:

  • Titolo di studio: Diploma di laurea magistrale/specialistica conseguito secondo le modalità precedenti e successive all’entrata in vigore del D.M. n. 509/1999 e del D.M. n. 270/2004 e successive modificazioni in materie giuridiche o psicologiche;
  • Essere in possesso, alternativamente, di uno dei seguenti titoli: partecipazione a corsi di perfezionamento o master di livello universitario inerenti i temi delle pari opportunità, della violenza di genere e molestie sessuali sul luogo di lavoro, sul benessere organizzativo;
  • Conoscenza base dell’Amministrazione penitenziaria o aver maturato specifica esperienza professionale negli ambiti delle pari opportunità.
     

La selezione sarà effettuata da apposita Commissione nominata dal Provveditore sulla base della valutazione dei curricula vitae e dei titoli culturali e professionali presentati nonché attraverso lo svolgimento di un colloquio.

La Commissione giudicatrice stabilirà nella prima riunione i criteri e le modalità di valutazione dei curricula vitae e dei titoli. Saranno ammessi al colloquio solo i candidati collocatisi ai primi cinque posti.

La/il Consigliera/e di Fiducia dura in carica tre anni dalla data di conferimento, eventualmente prorogabile.

La/il Consigliera/e di Fiducia percepirà un compenso forfettario sulla base di una relazione periodica sui casi trattati (nel rispetto dell’anonimato delle parti) e delle iniziative intraprese, per un massimo di €. 3.000 (tremila) annui comprese le spese.

Gli interessati dovranno far pervenire domanda di partecipazione unitamente al proprio curriculum vitae, in plico riservato (raccomandata con avviso di ricevimento) entro e non oltre il 30 settembre p.v. al seguente indirizzo:

PROVVEDITORATO REGIONALE DELL’AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA - PIAZZA DEL CASTELLO, 12 - 35141 PADOVA.

In alternativa alla raccomandata con avviso di ricevimento la domanda e curriculum potranno essere spediti all’indirizzo: prot.pr.padova@giustiziacert.it:

  • tramite posta elettronica certificata (PEC) accompagnata da firma digitale apposta sulla domanda e su tutti i documenti in cui è prevista l’apposizione della firma autografa in ambiente tradizionale;
  • tramite posta elettronica certificata (PEC) mediante trasmissione della copia della domanda sottoscritta in modo autografo, unitamente a copia del documento di identità del sottoscrittore e curriculum I suddetti documenti dovranno essere acquisiti mediante scanner;
  • tramite PEC-ID personale del candidato/a (conforme ai requisiti indicati dal DPCM 27.9.2012) unitamente alla relativa documentazione.
     

Per l’invio telematico di documentazione dovranno essere utilizzati formati statici e non direttamente modificabili, privi di macroistruzioni e di codici eseguibili, preferibilmente in formato PDF.

Padova, 19 settembre 2022

Il Provveditore
Maria Milano