salta al contenuto

OPERATORI - Accreditamento all’Albo degli enti di servizio civile universale - Centro giustizia minorile e Ufficio interdistrettuale di esecuzione penale esterna - BARI - Avviso manifestazione di interesse

5 luglio 2019

Centro per la giustizia minorile
per la Puglia e la Basilicata
Bari

data di pubblicazione: 9 luglio 2019

Avviso pubblico per manifestazione di interesse

Il Dirigente del Centro per la Giustizia Minorile per la Puglia e la Basilicata

Vista la nuova procedura di accreditamento per gli enti che intendano candidare a finanziamento progetti di Servizio Civile Universale, come prevista dalle circolari del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale (circ. del 3 agosto 2017, concernente “Albo degli enti di servizio civile universale. Norme e requisiti per l’iscrizione”; circ. 12 dicembre 2017 “Integrazione alla circolare 3 agosto 2017”; circ. 9 maggio 2018 concernente “Testo coordinato e integrato della circolare 3 agosto 2017 “Albo degli enti di servizio civile universale Norme e requisiti per l’iscrizione”; circ. 18 aprile 2019 recante modifiche alla circolare del 9 maggio 2018 concernente “Testo coordinato e integrato della circolare 3 agosto 2017 “Albo degli enti di servizio civile universale Norme e requisiti per l’iscrizione” e della circolare 12 dicembre 2017 “Integrazione alla circolare 3 agosto 2017”),

rende noto che

è interesse del Dipartimento della giustizia minorile e di comunità - Centro per la Giustizia Minorile per la Puglia e la Basilicata partecipare, direttamente e con ciascuna delle sue articolazioni territoriali in modo distinto, alle reti territoriali che si stanno costituendo in Puglia e in Basilicata per l’accreditamento all’Albo degli enti di servizio civile universale.

Pertanto, l’ente capofila della rete interessata alla partecipazione del CGM e dei servizi minorili (IPM e USSM) invierà al Direttore del CGM una proposta che indichi:

  1. denominazione dell’ente capofila;
  2. generalità del legale rappresentante;
  3. denominazione degli enti aderenti alla rete e generalità dei legali rappresentanti;
  4. definizione dell’ambito provinciale della rete;
  5. eventuale presenza nella rete di enti iscritti al Registro Interdistrettuale del Terzo Settore e/o di enti che abbiano esperienza almeno annuale nel trattamento di minorenni e giovani adulti inseriti nel circuito penale, documentata dal CV dell’ente (da allegare).

Nel selezionare le proposte (una per ogni provincia della Puglia e della Basilicata) sarà data preferenza alle reti partecipate dal maggior numero di soggetti pubblici e/o alle reti in cui sia presente almeno un ente di cui al punto e) del precedente paragrafo.
Le proposte di adesione devono pervenire esclusivamente mediante PEC all’indirizzo prot.cgm.bari@giustiziacert.it entro il 13 luglio p.v.

Bari, 5 luglio 2019

Il Direttore CGM
Giuseppe Centomani