salta al contenuto

Accordi territoriali

aggiornamento: 6 luglio 2018

Gli accordi territoriali sanciscono l'impegno dei servizi di uno stesso territorio, anche se appartenenti a strutture organizzative diverse, ad avere come comune obiettivo quello di mettersi in rete per una migliore pianificazione degli interventi da realizzare.
Nell’ambito dell’amministrazione della giustizia interessano gli accordi tra Stato e Regione che riguardano: 

  • misure da attuarsi nei confronti dei minori sottoposti a provvedimento dell'autorità giudiziaria o compresi nell'area del disagio sociale; l'attuazione dell'assistenza sanitaria e la salute negli istituti penitenziari, il trattamento dei tossico alcool dipendenti, degli affetti da forme infettive (HIV, AIDS) dei soggetti con problematiche psichiatriche, l'istruzione, la formazione professionale e l'avviamento al lavoro; le attività culturali; ricreative sportive; il diritto alla libertà di espressione religiosa; i rapporti con il mondo esterno con il Volontariato e le famiglie;
  • iniziative integrate, da parte della Regione, degli Enti Locali e della comunità esterna, per sostenere lo sforzo riabilitativo e di reinserimento sociale dei detenuti in esecuzione penale esterna;
  • iniziative formative congiunte rivolte agli operatori penitenziari, per adulti e minori, agli operatori degli enti Locali e delle organizzazioni di volontariato in tutti gli ambiti in cui si realizza il rapporto collaborativo;
  •  interventi specifici previsti per le donne detenute e per gli stranieri adulti e minori.

 

â–ºEsempi di accordi ricercabili per territorio sono nell'area Strumenti » Convenzioni, accordi, protocolli