salta al contenuto

Provvedimento 8 giugno 2012 - Interpello per dichiarazione di disponibilità per incarichi di funzione dirigenziale generale penitenziaria

14 giugno 2012

Ministero della Giustizia
Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria

INTERPELLO PER DICHIARAZIONE DI DISPONIBILITÀ PER
INCARICHI DI FUNZIONE DIRIGENZIALE GENERALE PENITENZIARIA

Vista la legge 16 agosto 2005, n. 154, recante “delega al Governo per la disciplina dell'ordinamento della carriera dirigenziale penitenziaria”;

Visto il decreto legislativo 15 febbraio 2006, n. 63, recante “ordinamento della carriera dirigenziale penitenziaria, a norma della legge 27 luglio 2005, n. 154”;

Considerato che, nelle more dell’emanazione del P.C.D. previsto dall’articolo 10, comma 5, del decreto legislativo dianzi citato, l’Amministrazione intende dare comunicazione delle posizioni dirigenziali generali disponibili al fine di consentire ai Signori Dirigenti generali penitenziari di esprimere la propria disponibilità;

Valutata la complessità delle strutture territoriali i cui incarichi si sono resi vacanti o sono scaduti e ritenuto, in ragione delle priorità conseguenti, di individuare le sedi provveditori che sono di seguito indicate;

COMUNICA:

  1. Sono disponibili gli incarichi di provveditore regionale dell’Amministrazione penitenziaria:

    • Calabria, sede in Catanzaro;
    • Emilia Romagna, sede in Bologna;
    • Lombardia, sede in Milano;
    • Piemonte e Valle D’Aosta, sede in Torino;
    • Toscana, sede in Firenze.
       
  2. I Dirigenti generali penitenziari potranno manifestare la propria disponibilità ad assumere l’incarico entro il termine perentorio di 15 giorni dalla pubblicazione del presente avviso sul sito istituzionale.
     
  3. Le domande di disponibilità saranno indirizzate all’Amministrazione penitenziaria, Direzione Generale del Personale e della Formazione – Ufficio secondo, corredate di curriculum vitae datato e sottoscritto, ed inviate a mezzo di posta raccomandata, fax o consegna manuale.
     
  4. Si precisa che la disponibilità manifestata non può vincolare l’azione dell’Amministrazione centrale.

Roma, 8 giugno 2012

Il Capo del Dipartimento
Giovanni Tamburino