salta al contenuto

Dati
Schede trasparenza istituti penitenziari - 2018

ISILI - Casa di reclusione

Aggiornamento del: 26/01/2018 ore: 13:16:21

Caratteristiche e storia

La Casa di reclusione di Isili discende direttamente dalla tradizione dei bagni penali. Col passaggio delle competenze penitenziarie dal Ministero della Marina a quello dell’Interno, a partire dall’Unità d’Italia del 1861, si sviluppa un nuovo tipo di insediamento penitenziario che prevede l’abolizione dei Bagni Penali e l’assegnazione dei condannati meritevoli di premio nelle colonie penali agricole allo scopo di bonificare terreni incolti o malsani da riconsegnare alle comunità locali. Le condizioni previste dal regolamento penitenziario per le colonie penali di fatto erano meno gravi per i detenuti che vi venivano trasferiti di quelle previste dal regime penitenziario ordinario. Le attività lavorative erano quelle tipiche del settore: raccolta pietre, taglio cespugli e alberi, scasso dei terreni, zappatura, aratura, semina, sarchiatura, potatura. L’obiettivo da sempre inseguito negli stabilimenti urbani e che pareva potesse realizzarsi nelle colonie era l’autonomia e l’autosufficienza per cui accanto ai contadini e agli allevatori e mungitori vi erano casari, macellai, fornai, manovali, fabbri, calzolai, falegnami. Le varie colonie infatti erano divise in poderi, i più lontani presidiati da Diramazioni (sorta di case coloniche attrezzate come piccoli stabilimenti carcerari) in cui venivano prodotti differenti tipi di colture, a seconda della qualità del terreno e delle risorse idriche presenti. Isili, naturalmente, come tutti gli insediamenti penitenziari, non diventerà mai il paesello autosufficiente, confermando l’assunto che la struttura penitenziaria prevale e si impone a qualsiasi logica produttiva finalizzata all'autosufficienza.L’ assenso alla costruzione della colonia viene data nel 1877 dal Comune di Isili e dal Ministero dell’Interno su terreni demaniali (722 Ha) ceduti dall’Intendenza di Finanza. Nel 1878 iniziano i lavori d’impianto della colonia con la costruzione di 4 “baracconi alla sarda” e con lo spostamento da Castiadas di baracche mobili già utilizzate per quell’insediamento nel 1875. L’opera di erezione di edifici e muri dura qualche anno fino a quando nel 1882 il direttore del tempo scrive al Comune di Isili che, a partire dal successivo ottobre, sarà interdetto il passaggio all’interno della colonia oramai interamente recintata col muro a secco realizzato dai forzati giunti appositamente a Isili dal Bagno penale di San Bartolomeo di Cagliari. Dopo un periodo di chiusura per vicende burocratiche e contrasti col Comune. Nel 1892 la Colonia rinominata Casa di pena intermedia agricola ed industriale viene riaperta e nel 1894 resa autonoma. Il nome rimane inalterato fino al 1931 quando la colonia viene individuata come Casa di Lavoro all’Aperto e nell’edificio principale viene inserita la scritta che ancora campeggia sopra il cancello d'ingresso centrale.Isili dal 2003 diviene l’unico Istituto in Italia per l’esecuzione della Misura di Sicurezza della Colonia Agricola.Dopo la chiusura delle colonie nelle isole di Capraia e Pianosa avvenuta rispettivamente nel 1986 e nel 1998, la Casa di Reclusione di Isili è oramai diventata anche la più antica colonia d’Italia di terraferma, superata di qualche anno dall’isola di Gorgona (fondata nel 1869 come diramazione di Pianosa) nell’arcipelago toscano.

Come si raggiunge

in auto: - da Cagliari: SS 131 > al km 21,500 svoltare per SS 128 dir Senorbì-Isili(superare i centri abitati di Senorbì-Suelli-Mandas-Isili) > proseguire fino al km 52 quindi svoltare in direzione Colonia Penale e seguire le indicazioni.- dal Nord Sardegna: SS 131 > al km 42 svoltare per SS 197 dir Villamar-Barumini (superare i centri abitati di Villamar, Barumini, Laspassas, Gesturi, Nuragus)> all'ingresso di Nurallao SS 128 dir Isili fino al km 52 e proseguire come al punto precedente.dal nord Sardegna: SS131 > al km 42 svoltare nella SS197 in direzione Barumini-Villamar(superare i centri abitati di Villamar-Lasplassas-Barumini-Gesturi-Nuragus) > all'ingresso di Nurallao, svoltare a destra per immettersi nella SS128 fino al km 52, quindi, dopo circa 3 km, svoltare a sinistra e proseguire come al punto precedente.

mezzi pubblici: La Colonia non è servita direttamente da mezzi pubblici; alcune corse delle autolinee ARST che partono dal paese di Isili transitano a circa 3 km dall'Istituto. Il paese di Isili si puo raggiungere da Cagliari tramite le Ferrovie della Sardegna o le autolinee ARST, da Nuoro tramite le autolinee ARST.

Spazi d'incontro con i visitatori
-1 sale colloqui - 1 a norma
-Si aree verdi
-NO ludoteca

altre informazioni E' in fase di completamento la sala accoglienza per i minori che accedono all'Istituto per effettuare colloqui.

Spazi e impianti comuni
-2 campi sportivi
-0 palestra
-2 aule
-0 teatro
-1 biblioteca
-1 locale di culto
-3 laboratori
-0 officina
-0 mensa detenuti
Stanze di detenzione
stanza
detenzione
bagno
separato
finestra
bagno
docciabidetlavaboacqua
calda
luce
naturale
riscaldamento
4XXXXXX
4XXXXXXX
11XXXXXX
7XXXXXX

numero complessivo delle stanze in istituto 26

Attività

Scheda sul lavoro in carcere

Scolastiche

alfabetizzazione
istituzionale  - anno scolastico 2017/2018  - attività in corso  - iscritti 11

scuola primaria
 - iscritti 24

scuola secondaria
istituzionale  - anno scolastico 2017/2018  - attività in corso  - iscritti 29

formazione professionale:

tipo di corsoagenzia formatriceattività
Restauro di mobili antichiCPIA1conclusa
Edilizia ruraleCPIA1conclusa
Lavorative

gestite dall'amministrazione penitenziaria Attività domestiche, manutenzione ordinaria fabbricati ed impianti, allevamento ovini e caprini, lavorazione del latte e caseificazione, agricoltura e orticoltura, cura del bosco.
persone impiegate 120 con turnazione NO

Culturali e sportive

attività teatrali

>rappresentazione teatrale - organizzato compagnia teatrale - anno 2016 - conclusa - detenuti 48

attività sportive

>calcetto - organizzato amministrazione - anno 2016 - in corso - detenuti 50

attività culturali

>laboratorio tecniche canto in coro - organizzato Coro privato sociale - anno 2016 - conclusa - detenuti 8
>giornata contro violenza donne - organizzato associazione volontariato - anno 2017 - conclusa - detenuti 48
>festa nazionale musica - organizzato Scuola Musica e coro tenores - anno 2016 - conclusa - detenuti
>laboratori pittura con detenuti e figli/nipoti minori - organizzato amministrazione - anno 2017 - conclusa - detenuti 10

attività religiose

>messa settimanale religione cattolica - organizzato Cappellano istituzionale - anno 2017 - in corso - detenuti 32
>incontri Testimoni Geova - organizzato ministri di culto esterni - anno 2017 - in corso - detenuti 4

detenuti coinvolti contemporaneamente in più attività non lavorative 25

VISITE

Scheda colloqui con familiari e terze persone
Scheda altre persone ammesse alla visita

Procedura prevista per condannati - internati - appellanti e ricorrenti: i colloqui con familiari, conviventi e terze persone sono chiesti dal detenuto ed autorizzati dal direttore dell'istituto. I colloqui con terze persone possono essere autorizzati solo quando ricorrano ragionevoli motivi. I familiari, i conviventi e le terze persone ammessi al colloquio si presentano allo sportello dell'ufficio "rilascio colloqui". L'accesso al colloquio è preceduto dalla verifica dei documenti e dal controllo sulla persona con eventuale deposito di effetti personali indicati dall'operatore penitenziario.

Procedura prevista per gli imputati fino alla sentenza di I° grado: presentare il permesso rilasciato dall'Autorità giudiziaria che procede.

REPARTI GIORNI E ORARI

tutti i reparti

lun09:00-13:00 15:00-17:00

mar09:00-13:00

mer09:00-13:00 15:00-17:00

gio09:00-13:00

ven09:00-13:00

sab09:00-13:00

 
PRENOTAZIONE COLLOQUI CON I FAMILIARI

online cr.isili@giustizia.it  telefono 0782802220

allo sportello E' possibile prenotare i colloqui il lunedì e il mercoledì dalle ore 14:00 alle ore 17:00;- per le visite pomeridiane e per i giorni dal martedì al venerdì, i detenuti o i familiari interessati dovranno prenotare il colloquio entro i 10 giorni precedenti la data richiesta;- la prenotazione potrà essere effettuata dai detenuti tramite "domandina";- è possibile prenotare al telefono tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 11:00, in questo caso è richiesto un numero di telefono per la conferma;- tramite posta elettronica cr.isili@giustizia.it;- qualora non sia possibile effettuare il colloquio nella data richiesta, il detenuto o i familiari interessati saranno tempestivamente informati ed invitati a proporre altra data.

Scheda per i colloqui avvocati

PRENOTAZIONE COLLOQUI CON AVVOCATI

telefono 0782802045 e-mail matricola.cr.isili@giustizia.it

allo sportello E' preferibile che i difensori preannuncino la visita per consentire di adottare le necessarie misure organizzative e limitare i tempi di attesa.

Orari colloqui con avvocati

lun08:00-14:00

mar08:00-14:00

mer08:00-14:00

gio08:00-14:00

ven08:00-14:00

sab08:00-14:00

 

COMUNICAZIONI

Scheda per le telefonate - carte telefoniche - skype

carte telefoniche SI

modalità di acquisto / utilizzo delle carte telefoniche Sono fornite dall'Amministrazione

Pacchi e denaro

Ogni Istituto stabilisce i generi e gli oggetti cui è consentito il possesso, l'acquisto o la ricezione. I detenuti e gli internati possono ricevere quattro pacchi al mese complessivamante di peso non superiore a venti chili, contenenti abbigliamento e alimenti che non richiedano manomissioni in sede di controllo.

COME FARE

per inviare pacchi I familiari e le persone autorizzate ad effettuare colloquio possono spedire pacchi ai reclusi, indicando il mittente.

per consegnare pacchi I familiari e le persone autorizzate, in occasione del colloquio possono consegnare i pacchi destinati ai reclusi.I pacchi vengono ricevuti dal personale addetto, che effettuerà i dovuti controlli prima della consegna al destinatario.

per inviare ai familiari i pacchi da parte del detenuto I reclusi possono consegnare pacchi in occasione del colloquio o tramite posta a proprie spese.

generi alimentari AMMESSI Formaggi a pasta dura,a fette o a pezzi; carne cotta, pesce cotto, frutta fresca, salumi, pane a fette, verdure cotte, pomodori

abbigliamento AMMESSO Giacche o giubbotti, pantaloni, camicie, biancheria intima, calze, pigiami, tute da ginnastica, felpe e maglioni, asciugamani e accappatoi, ciabatte, cinture, scarpe.

generi vari AMMESSI Tovaglia, stoviglie, libri, giornali, orologi sottili tipo SWATCH; cd musicali originali, apparecchiature elettroniche consentite; tagliacapelli e barba; lettori CD-walkman-radioline non superiori a cm 10x15 cm 41. Tutti i dispositivi autorizzati devono essere del tipo autoalimentato con batterie.

CONSEGNARE - RICEVERE - INVIARE DENARO

Scheda per consegnare - ricevere - inviare denaro

Altre informazioni su ricezione e invio di pacchi e denaro Le persone autorizzate possono inviare denaro ai detenuti tramite vaglia postale o lasciarlo all'apposito ufficio in occasione dei colloqui.

Servizi

SPORTELLI
nomefunzione
volontariatoassistenza materiale, disbrigo pratiche
foto ISILI - CR
Indirizzo e riferimenti

indirizzo: località SARCIDANO n. SN 08033 ISILI
telefono: 0782802045
mail: cr.isili@giustizia.it
pec: cr.isili@giustiziacert.it
partita iva/codice fiscale: 81001210913

Direttore

MARCO PORCU

Personale
dati aggiornati al: 26/01/2018
previstieffettivi
polizia penitenziaria8155
educatori 55
amministrativi esclusi gli educatori1711
Capienza e presenze
dati aggiornati al: 26/01/2018
posti regolamentari130
posti regolamentari attuali non disponibili28
numero detenuti presenti124
Salute

ASL: 8 CAGLIARI
responsabile per il carcere: CARLO  TROGU

cartella medica digitale: No

Sono competenti per questo istituto

Provveditorato regionale: SARDEGNA
Ufficio esecuzione penale esterna: CAGLIARI
Tribunale di sorveglianza: CAGLIARI
Ufficio di sorveglianza: CAGLIARI