salta al contenuto

Dati
Schede trasparenza istituti penitenziari - 2018

VENEZIA Giudecca - Casa di reclusione femminile

Aggiornamento del: 29/01/2018 ore: 12:32:25

Caratteristiche e storia

La Casa di reclusione femminile della Giudecca ha sede in un antico monastero, fondato probabilmente nel XII secolo – che occupa un’area coperta di circa 1.000 mq., ma una buona parte non è utilizzabile, in attesa di interventi di restauro. La superficie complessiva dell’area è di quasi 4.000 mq. Nel 1611 lo istituto fu posto sotto la protezione del Senato Veneto e divenne un ospizio per prostitute redente. La terminologia popolare semplificò ancora di più il concetto definendo "delle Convertite" il complesso religioso rieducativo e la viabilità circostante. Nel 1859 il Governo austriaco decretò l'apertura in Venezia di una casa di pena e di correzione femminile, adibendo a tale scopo proprio il Convento delle Convertite. Venne stipulato a tal proposito un contratto con l'Ordine delle Suore di Carità a cui fu affidata la gestione e la custodia delle recluse. All'epoca la Madre Superiora esercitava le funzioni di Direttore. Con alterne vicende durante gli eventi bellici succedutosi nel corso degli anni, il complesso ha mantenuto la sua funzione fino ad oggi. La legge di riforma del Corpo di polizia penitenziaria (1990) ha sottratto compiti, per così dire, istituzionali alle religiose che ancora operavano in Giudecca. L’Istituto è costituito da vari corpi di fabbrica che si articolano sul nucleo originale formato da chiesa e convento. Il corpo anteriore si affaccia direttamente sulla Fondamenta delle Convertite. Esso ha tre ingressi: il primo (civico 711) consente l’accesso agli alloggi per il personale; il secondo (civico 712) costituisce l’ingresso della Casa di reclusione e degli uffici della Direzione; il terzo (civico 714) dà accesso all’Istituto a Custodia Attenuata Madri (ICAM).Dopo la portineria principale si accede alla struttura detentiva, costituita da un piano terra che comprende gli uffici matricola, comando, servizi, sala colloqui, sala regia, conti correnti e sopravvitto, magazzino detenute, ufficio educatori e cucina detenute. Al primo piano la Sezione detentiva con annesse aule scolastiche, biblioteca, sala ricreativa, sala polivalente, ufficio del personale di Polizia penitenziaria, ufficio degli operatori e Chiesa.Al secondo piano l’infermeria con una sezione detentiva e due sale polivalenti. Al terzo piano la Sezione semilibere. Altri corpi di fabbrica, non utilizzati, si affacciano su un grande piazzale interno destinato ai passeggi che confina con l’orto, il laboratorio di cosmetica e la lavanderia.

Come si raggiunge

in auto: taxi acqueo.

mezzi pubblici: vaporetto ACTV da Piazzale Roma o stazione ferroviaria, linea 4.1/ linea 2 fermata "Giudecca/Palanca".

Spazi d'incontro con i visitatori
-2 sale colloqui - 2 a norma
-2 aree verdi

altre informazioni una sala è attrezzata per incontri con minori di anni 12.

Spazi e impianti comuni
-1 campo sportivo
-1 palestra
-3 aule
-1 teatro
-1 biblioteca
-1 locale di culto
-2 laboratori
-1 officina
-0 mensa detenuti

altre informazioni su spazi e impianti: Con D.M. del 27/3/2014 è stata istituita la Sezione distaccata della Casa Reclusione Femminile di Venezia-Giudecca, destinata alla custodia attenuata delle detenute madri con prole - ICAM.L'ICAM è organizzato su due piani. Il piano terra ospita la portineria, la sala colloqui, una sala giochi, una sala biblioteca, una lavanderia, una cucina e il giardino attrezzato con giochi.Il primo piano ospita sei camere da letto, con bagno e doccia, l'infermeria e una sala per le attività comuni attrezzata con tv.

Stanze di detenzione
stanza
detenzione
bagno
separato
finestra
bagno
docciabidetlavaboacqua
calda
luce
naturale
riscaldamento
10XXXXXXXX
12XXXXXXX

numero complessivo delle stanze in istituto 22

Attività

Scheda sul lavoro in carcere

Scolastiche

alfabetizzazione
istituzionale  - anno scolastico 2017-2018  - attività in corso  - iscritti 11

scuola secondaria
istituzionale  - anno scolastico 2017-2018  - attività in corso  - iscritti 12

corso di lingue
Inglese  - istituzionale  - anno scolastico 2017-2018  - iscritti 17

scuola secondaria di 2° grado
Istituto tecnico - biennio  - istituzionale  - anno scolastico 2017-2018  - attività in corso  - iscritti 1

poli universitari
agrario, politico-sociale - iscritti 2

formazione professionale:

tipo di corsoagenzia formatriceattività
OrtoCooperativa Sociale Rio Tera' dei Pensieriin corso
Settore AlberghieroHotel Hiltonconclusa
Lavorative

gestite dall'amministrazione penitenziaria Lavori domestici – manutenzione ordinaria del fabbricato – cucina detenute – sopravvitto - magazzino detenute.
persone impiegate 18 con turnazione mensile

gestite da terzi Sartoria – cosmetica - orto – lavanderia.
persone impiegate 29

Culturali e sportive

attività teatrali

>Laboratorio - organizzato Ass. Balamos Teatro di Ferrara - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 8

attività sportive

>Laboratorio di Espressione Corporea - organizzato Ist. Comprensivo Morosini di Venezia - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 25

attività culturali

>Cineforum - organizzato Ass. Il Granello di Senape - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 10
>Mappe Visionarie - organizzato Ass. Il Granello di Senape - anno 2017 - conclusa - detenuti 6
>Corso Filò - organizzato Ass. Il Granello di Senape - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 6
>Note Indisciplinate - organizzato Ass. Closer - anno 2017 - conclusa - detenuti 20
>Bricolage - organizzato Ass. La Misericordia - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 8
>IAS - organizzato Ass. Closer - anno 2017 - conclusa - detenuti 5
>Voci in Movimento - organizzato Teatro La Fenice - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 11
>Novembre Donna - organizzato Il Granello di Senape - anno 2017 - conclusa - detenuti 15
>Lab. Lettura e Libera Espressione - organizzato Il Granello di Senape - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 6
>Educazione Sanitaria - organizzato Ass. La Misericordia - anno 2017/2018 - in corso - detenuti 30

attività religiose

>Varie - organizzato Cappellano Istituto - anno 2016.2017 - in corso - detenuti 50

detenuti coinvolti contemporaneamente in più attività non lavorative 40

VISITE

Scheda colloqui con familiari e terze persone
Scheda altre persone ammesse alla visita

Procedura prevista per condannati - internati - appellanti e ricorrenti: i colloqui con familiari, conviventi e terze persone sono chiesti dal detenuto ed autorizzati dal direttore dell'istituto. I colloqui con terze persone possono essere autorizzati solo quando ricorrano ragionevoli motivi. I familiari, i conviventi e le terze persone ammessi al colloquio si presentano allo sportello dell'ufficio "rilascio colloqui". L'accesso al colloquio è preceduto dalla verifica dei documenti e dal controllo sulla persona con eventuale deposito di effetti personali indicati dall'operatore penitenziario.

Altre modalità previste per condannati, internati, appellanti e ricorrenti: I familiari si presentano direttamente allo sportello in portineria il giorno del colloquio con la documentazione necessaria secondo la tipologia del colloquio.Sono ammessi otto ingressi per fascia oraria di colloquio.

Procedura prevista per gli imputati fino alla sentenza di I° grado: presentare il permesso rilasciato dall'Autorità giudiziaria che procede.

REPARTI GIORNI E ORARI

tutti i reparti

mer8:30-18:30

sab8:30-18:30

 

Altri reparti e orari LA DOMENICA UNA VOLTA AL MESE.

Scheda per i colloqui avvocati

PRENOTAZIONE COLLOQUI CON AVVOCATI

allo sportello L'avvocato viene ammesso al colloquio previa verifica dell'identità e della nomina depositata presso l’ufficio matricola. Gli orari indicati possono essere oggetto di deroga alla presenza di indifferibili diritti della difesa, anche nei giorni festivi.

Orari colloqui con avvocati

lun8:30-18:30

mar8:30-18:30

mer8:30-18:30

gio8:30-18:30

ven8:30-18:30

sab8:30-14:30

 

COMUNICAZIONI

Scheda per le telefonate - carte telefoniche - skype

carte telefoniche SI

modalità di acquisto / utilizzo delle carte telefoniche si utilizzano ricariche telefoniche del valore di € 5.00. Vengono consegnate con frequenza settimanale contestualmente alla “spesa”. L'ufficio Conti correnti provvede alla trattenuta dei fondi attraverso lo addebito sul sistema informatico.

Pacchi e denaro

Ogni Istituto stabilisce i generi e gli oggetti cui è consentito il possesso, l'acquisto o la ricezione. I detenuti e gli internati possono ricevere quattro pacchi al mese complessivamante di peso non superiore a venti chili, contenenti abbigliamento e alimenti che non richiedano manomissioni in sede di controllo.

COME FARE

per inviare pacchi su richiesta della detenuta, in presenza di suoi fondi sufficienti per le spese di spedizione allo esterno. I pacchi in entrata possono essere ricevuti a mezzo posta e consegnati in presenza e previa accettazione della detenuta.

per consegnare pacchi possono essere consegnati pacchi anche in occasione dei colloqui dai familiari e dagli aventi diritto.

per inviare ai familiari i pacchi da parte del detenuto su richiesta formale del detenuto su domandina.

generi alimentari AMMESSI carni cotte non ripiene: solo confezioni trasparenti sottovuoto da supermercato.affettati (solo confezioni trasparenti sottovuoto da supermercato); formaggi duri con esclusione di quelli ricoperti da paraffina o altro; frutta fresca (solo mele e pere); verdura solo a foglia e in sacchetti trasparenti da supermercato; pasta cruda (solo confezioni trasparenti da supermercato); pancarré e pane a fette (solo confezioni trasparenti sottovuoto da supermercato); pesce cotto (solo confezioni trasparenti sottovuoto da supermercato); salame a pezzi; zampone a pezzi; pandoro senza zucchero a velo.

abbigliamento AMMESSO accappatoio senza cintura; asciugamani; camicie; calze e calzini; cappotti e giacche senza spalline imbottite e comunque perquisibili; costumi da bagno senza stecche; fazzoletti; lenzuola (una piazza); maglie senza spalline; slip; panciotti; pigiami; reggiseni senza stecche; scarpe facilmente perquisibili senza laccio o con lacci di misura limitata.

generi vari AMMESSI foto normali no polaroid; libri e giornali; quaderni con copertina non imbottita; spazzolini sigillati; matasse di lana e cotone facili da perquisire; piatti, posate e bicchieri di plastica sigillati.

CONSEGNARE - RICEVERE - INVIARE DENARO

Scheda per consegnare - ricevere - inviare denaro

conto corrente 16617300 IBAN IT47W0760102000000016617300 causale: Nominativo della beneficiaria 

Altre informazioni su ricezione e invio di pacchi e denaro la detenuta può ricevere denaro tramite: vaglia postale o al colloquio familiari o aventi diritto oppure tramite ordine di riscossione per crediti pregressi.

Servizi

SPORTELLI
nomefunzione
UOCInterventi Politiche Sociali del Comune di Venezia

Altre informazioni sui servizi: il mercoledì alle ore 15.00

foto VENEZIA Giudecca - CRF
Indirizzo e riferimenti

indirizzo: S. Eufemia n. 712 30133 VENEZIA
telefono: 0415204033
mail: cr.venezia@giustizia.it
pec: cr.venezia@giustiziacert.it
partita iva/codice fiscale: 80013820271

Personale
dati aggiornati al: 29/01/2018
previstieffettivi
polizia penitenziaria107101
educatori 43
amministrativi esclusi gli educatori139
Capienza e presenze
dati aggiornati al: 29/01/2018
posti regolamentari116
posti regolamentari attuali non disponibili0
numero detenuti presenti76
Salute

ASL: 3 Serenissima
responsabile per il carcere: Vincenzo  De Nardo

cartella medica digitale: No

Sono competenti per questo istituto

Provveditorato regionale: VENETO - TRENTINO A.A.- FRIULI V.G.
Ufficio esecuzione penale esterna: VENEZIA
Tribunale di sorveglianza: VENEZIA
Ufficio di sorveglianza: VENEZIA