salta al contenuto

www.giustizia.it

martedì 5 luglio 2016

Giustizia: insediato nuovo capo DOG, Gioacchino Natoli

Ministero della Giustizia. Il guardasigilli Andrea Orlando con il nuovo capo del Dipartimento dell'Organizzazione Giudiziaria Gioacchino Natoli

Dopo un breve incontro nello studio del ministro Orlando, si è insediato questa mattina in Via Arenula il nuovo capo del Dipartimento dell'organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Gioacchino Natoli. Siciliano, 69 anni, in magistratura dal 1978, ha lavorato come giudice presso i tribunali di Trapani e Palermo e come sostituto procuratore presso la Procura della Repubblica di Palermo. Dal 1998 per quattro anni componente del Consiglio Superiore della Magistratura, rientra in ruolo nel 2002, riprendendo volontariamente il suo posto di pm a Palermo dove, tre anni più tardi, diviene presidente di sezione del Tribunale. Nel 2011 è chiamato a dirigere il Tribunale di Marsala dove rimane fino al maggio del 2015, quando assume l'incarico di presidente della Corte di Appello di Palermo.

Nel corso di quasi quarant'anni in magistratura, Natoli ha svolto ruoli di primo piano nel contrasto giudiziario dello Stato a Cosa Nostra, venendo chiamato prima a far parte del pool antimafia dello storico Ufficio Istruzione di Palermo e successivamente della DDA della Procura di Palermo, occupandosi dei maxi processi contro la mafia siciliana, acquisendo specifiche competenze nelle metodiche d'indagine e nella gestione dei collaboratori di giustizia nonchè maturando significative esperienze in tema di rapporti con le autorità giudiziarie straniere. Il suo nome compare nelle più importanti inchieste e processi contro la criminalità organizzata siciliana a partire dagli anni '80 fino a pochi mesi addietro.

 

[MaB]