salta al contenuto

www.giustizia.it

mercoledì 8 agosto 2018

CdM: ok Disegno di legge sicurezza medici e paramedici
Bonafede, garantire serenità di chi tutela nostra salute

Sala del Consiglio dei Ministri

Roma. Il Consiglio dei Ministri, su proposta dei ministri della Salute e Giustizia, Giulia Grillo e Alfonso Bonafede, ha approvato il disegno di legge recante disposizioni in materia di sicurezza per gli esercenti le professioni sanitarie nell'esercizio delle loro funzioni.

Il provvedimento, resosi necessario per tutelare l'incolumità dei medici e paramedici durante il loro lavoro, prevede la costituzione di un Osservatorio che avrà il compito di monitorare gli episodi di violenza commessi ai danni del suddetto personale sanitario, di proporre misure di prevenzione e protezione e di ridurre i fattori di rischio negli ambienti più esposti. L'Osservatorio consegnerà, con cadenza semestrale, una relazione al ministro della Salute, che a sua volta la presenterà, annualmente, al Parlamento.
 

Il disegno di legge prevede, inoltre, l'inserimento del reato "commesso con violenza in danno degli esercenti le professioni sanitarie nell'esercizio delle loro funzioni" come circostanza aggravante dell'art.61 del codice penale.
 

Al termine della riunione, il ministro Bonafede ha voluto ribadire che "bisogna garantire la serenità di coloro che tutelano il diritto alla salute dei cittadini. Intervenendo sul codice penale, inserendo una aggravante, lo Stato si mostra vicino ai medici e ai sanitari sanzionando in maniera grave chi compie violenza nei loro confronti".

[GL]