salta al contenuto

www.giustizia.it

giovedì 19 luglio 2018

Palermo: Bonafede a 26° anniversario Via D'Amelio

Il magistrato Paolo Borsellino e la sua scorta, vittime della strage mafiosa di Via D'Amelio a Palermo

Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede è a Palermo per la commemorazione del 26° anniversario della strage nella quale persero la vita Paolo Borsellino e i cinque agenti della scorta, Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Nel pomeriggio, sul luogo della strage in Via D'Amelio, il Guardasigilli presenzia alla manifestazione antimafia che si chiude con un minuto di silenzio in onore delle vittime della strage.

"Quelle immagini le porto dentro", ha detto Bonafede intervenendo questa mattina ai microfoni della trasmissione radiofonica La radio ne parla su Radio1 Rai. "Le negligenze in occasione della strage e tutto quello che sta emergendo in termini di depistaggi pongono lo Stato in una condizione in cui deve chiedere scusa ai familiari di Paolo Borsellino, agli agenti della sua scorta e al popolo italiano che ha subito una ferita non rimarginata e che ancora sanguina. Ma, al tempo stesso - prosegue il Guardasigilli - lo Stato deve essere fiero e orgoglioso dell'impegno di magistrati, forze dell'ordine e associazioni che coltivano la memoria da portare alle nuove generazioni che hanno lottato e si sono battuti per la ricerca della verità".

 

[MB]