salta al contenuto

www.giustizia.it

martedì 3 ottobre 2017

PiùGIUSTIZIA: nuovi progetti, risultati e obiettivi in corso
Orlando in conferenza stampa: via agli sportelli di prossimità

PiùGIUSTIZIA: conferenza stampa del ministro Andrea Orlando PiùGIUSTIZIA: conferenza stampa del ministro Andrea Orlando PiùGIUSTIZIA - slide sommario

Via Arenula, Sala Livatino. "PiùGIUSTIZIA perché attraverso i progetti che presenteremo immaginiamo una giustizia più vicina a cittadini e imprese, in grado di creare rete con il territorio e gli enti locali. È un grande cambio di prospettiva". Così il Guardasigilli Andrea Orlando aprendo la conferenza stampa per illustrare il resoconto di nuovi progetti, risultati e obiettivi del Ministero della Giustizia.

PiùProssima, PiùInnovativa, PiùEfficiente, PiùTrasparente e PiùRapida: questa la Giustizia immaginata da Orlando e queste le direttrici lungo le quali si disegna l'azione del Dicastero. "Fino al 2015 il rapporto tra Ministero ed enti locali era burocratico e consisteva principalmente nell’erogazione dei contributi delle spese di giustizia. Abbiamo cambiato completamente quel sistema: oggi i comuni sono coinvolti nella gestione degli uffici di giudice di pace. Con gli sportelli di prossimità vogliamo ora compiere un ulteriore passo verso una giustizia più prossima al cittadino".

Il Guardasigilli ha poi parlato di giustizia più innovativa: partendo da un primo bilancio sull'ormai consolidata esperienza del processo civile, ha illustrato le prospettive riguardanti i progetti di informatizzazione del penale e degli uffici del giudice di pace. In tema di giustizia più efficiente, il ministro ha sottolineato "lo sforzo che stiamo compiendo in tema di nuove assunzioni e politiche per il personale".

Orlando ha inoltre parlato di una giustizia più trasparente, presentando un nuovo progetto che coinvolgerà l'Ispettorato Generale. Ed ha concluso illustrando i numeri di una giustizia più rapida, con i nuovi dati sui tempi del processo civile, sull’arretrato e sui progressi compiuti in tema di Legge Pinto.

 

[LS]