salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 16 marzo 2018

Agenzie di stampa sulle dichiarazioni del guardasigilli Andrea Orlando dop ok CdM a riforma ordinamento penitenziario


ZCZC
DIR0316 3 POL  0 RR1 N/POL / DIR /TXT  

--GIUSTIZIA. ORLANDO: NESSUN SVUOTACARCERI O SALVALADRI

(DIRE) Roma, 16 mar. - "Il provvedimento che abbiamo approvato
non e' uno svuotacarceri ne' un salvaladri". Lo dice il ministro
della Giustizia, Andrea Orlando, al termine del Consiglio dei
ministri.
  (Rai/Dire)
12:08 16-03-18


ZCZC2582/SXA
XCI26619_SXA_QBXB
B POL S0A QBXB
++ Carceri: via libera a riforma, ora nuovo vaglio Camere ++
Orlando, non e' uno 'svuotacarceri'

   (ANSA) - ROMA, 16 MAR - Via libera del Consiglio dei ministri
alla riforma dell'ordinamento penitenziario che allarghera' la
possibilita' di accedere alla misure alternative al carcere per i
detenuti. Lo ha annunciato il ministro della Giustizia Andrea
Orlando. Il testo ora dovra' tornare alle commissioni
parlamentari per l'ultimo vaglio. "Non e' uno svuotacarceri" ha
detto Orlando.(ANSA).

     BOS
16-MAR-18 12:11


ZCZC
AGI0215 3 CRO 0 R01 /

== Carceri: ok Cdm a riforma, ora nuovo vaglio in Commissione =
(AGI) - Roma, 16 mar. - Via libera del Consiglio dei ministri
al decreto di riforma dell'ordinamento penitenziario. Lo ha
annunciato il Guardasigilli Andrea Orlando. Il testo dovra' ora
tornare all'esame delle Commissioni in Parlamento. (AGI)
Oll/Fri
161212 MAR 18


ZCZC2648/SXA
XCI26675_SXA_QBXB
B POL S0A QBXB
++ Carceri: Orlando, riforma non e' salva-ladri ++

   (ANSA) - ROMA, 16 MAR - "Questo non e' un provvedimento
salva-ladri, uno svuota-carceri: da domani non ci sara' nessun
ladro in piu' in giro". Cosi' il ministro della Giustizia Andrea
Orlando dopo il Cdm che ha dato il via libera alla riforma
dell'ordinamento penitenziario. "Qualcuno - ha aggiunto -
tentera' di cavalcare queste paure. Ma da domani non uscira'
nessuno dal carcere, da domani un giudice potra' valutare il
comportamento del detenuto e ammetterlo a misure che gli
consentono di restituire qualcosa di quello che ha tolto alla
societa'".(ANSA).

     BOS-GAS
16-MAR-18 12:14


ZCZC
AGI0222 3 CRO 0 R01 /

== Carceri: Orlando, riforma non e' salva-ladri ne' svuotacarceri =
(AGI) - Roma, 16 mar. - La riforma approvata oggi in Cdm "non
e' una salva-ladri, perche' noi le pene per i ladri le abbiamo
aumentate, ne' uno svuotacarceri, perche' non uscira' nessuno".
Lo ha dichiarato il ministro della Giustizia Andrea Orlando
uscendo da Palazzo Chigi. (AGI)
Oll/Fri
161216 MAR 18


ZCZC
AGI0224 3 CRO 0 R01 /

Carceri: Orlando, con riforma si abbatte la recidiva =
(AGI) - Roma, 16 mar. - La riforma dell'ordinamento
penitenziario "serve ad abbattere la recidiva". Lo ha
dichiarato il Guardasigilli Andrea Orlando, al termine del
Consiglio dei ministri. "Attualmente vengono spesi ogni anno
quasi 3 miliardi di euro - ha aggiunto - per l'esecuzione
penale, eppure abbiamo il tasso di recidiva piu' alto
d'Europa". (AGI)
Oll/Fri
161218 MAR 18


ZCZC2731/SXA
XCI26722_SXA_QBXB
U POL S0A QBXB
Carceri: Orlando, forse testo passa a commissione speciale

   (ANSA) - ROMA, 16 MAR - Il testo sull'ordinamento
penitenziario "potrebbe passare ora alla commissione speciale".
Lo ha detto il ministro della Giustizia Andrea Orlando, al
termine del Cdm, specificando che "questa e' una valutazione che
sara' fatta dai Rapporti con il Parlamento". (ANSA).

     BOS-GAS
16-MAR-18 12:20


ZCZC
AGI0229 3 CRO 0 R01 /

Carceri: ok Cdm a riforma, ora nuovo vaglio in Commissione (2)=
(AGI) - Roma, 16 mar. - "Il testo deve tornare in Commissione -
ha spiegato il ministro - perche' non abbiamo recepito alcune
indicazioni contenute nel parere della Commissione Giustizia
del Senato. Questo passaggio non puo' in ogni caso intaccare il
testo". A chi gli chiede se lo schema di decreto sara'
trasmesso alle Commissioni parlamentari o alla Commissione
speciale, Orlando ha risposto: "Credo alla Commissione
speciale, ma su questo valutera' il ministero dei Rapporti con
il Parlamento". (AGI)
Oll/Fri
161222 MAR 18


ZCZC
AGI0232 3 CRO 0 R01 /

Carceri: Orlando, con riforma si abbatte la recidiva (2)=
(AGI) - Roma, 16 mar. - Dalle statistiche, infatti, di cui il
ministero della Giustizia ha tenuto conto nell'elaborazione
della riforma, emerge che per chi espia la pena in carcere vi
e' recidiva nel 60,4% dei casi, mentre per coloro che hanno
fruito di misure alternative alla detenzione il tasso di
recidiva e' del 19%, ridotto all'l% per quelli che sono stati
inseriti nel circuito produttivo. (AGI)
Oll
161225 MAR 18


ZCZC
PN_20180316_00478
4 cro gn00 XFLA

Approva riforma delle carceri, Orlando: ""Nessun 'salva ladri'""
""Più studio e lavoro, si abbatte la recidiva""


Roma, 16 mar. (askanews) - Il governo ha approvato la riforma
delle carceri, ""una riforma importante che rivede l'ordinamento
penitenziario: non c'è nessun 'salva ladri', le pene per i ladri
le abbiamo aumentate rispetto a quelle che c'erano e che abbiamo
trovato; e non c'è nessun 'svuota carceri', nei prossimi giorni
nessuno uscirà sulla base di automatismi"", ha detto il ministro
della Giustizia Andrea Orlando, al termine del Consiglio dei
Ministri che si è tenuto a Palazzo Chigi.Il Guardasigilli ha spiegato
 che ""c'è una norma che dice che si
deve valutare il comportamento del detenuto, naturalmente non per
tutti i reati, quelli più gravi sono esclusi: se ha studiato, se
ha lavorato a un certo punto la pena può essere trasformata in un
altro tipo di pena che restituisca qualcosa alla società con il
lavoro, anche risarcendo il danno che con il reato ha prodotto"".""Si
 tratta di un provvedimento che serve ad abbattere la
recidiva: siamo un Paese che spende quasi 3 miliardi di euro
tutti gli anni per eseguire le pene, ma purtroppo abbiamo ancora
un tasso di recidiva tra i più alti d'Europa. Con questo
intervento - ha spiegato - andiamo in un'altra direzione: più
studio e lavoro nel carcere e più restituzione ai cittadini di
quanto si è tolto con il reato"".(segue)

cro

@#20180316_122929_0BCD8EEA.jpg
Copyright askanews(c) 2015

16-mar-18 12:29


ZCZC
ADN0413 7 POL 0 ADN POL NAZ

      CARCERI: ORLANDO, IN RIFORMA NO 'SVUOTACARCERI', NESSUNO USCIRA' PER AUTOMATISMI =

      Roma, 16 mar. (AdnKronos) - "Nella riforma dell'ordinamento
penitenziario non c'è alcun 'svuotacarceri', nessuno uscirà sulla base
di automatismi. C'è una norma che dice che si deve valutare il
comportamento del detenuto, naturalmente non per tutti i reati, quelli
più gravi sono esclusi". E' quanto ha detto il ministro della
Giustizia Andrea Orlando al termine del Cdm parlando delle misure
alternative. Con il lavoro "la pena può essere trasformata restituendo
qualcosa alla società e risarcendo così il danno che il reato ha
prodotto", ha aggiunto.

      (Sib/AdnKronos)

ISSN 2465 - 1222
16-MAR-18 12:31


ZCZC
PN_20180316_00505
4 cro gn00 XFLA

Approva riforma delle carceri, Orlando: ""Nessun 'salva ... -2-
""Cittadini non devono avere paura"". Provvedimento torna a Camere


Roma, 16 mar. (askanews) - Per Orlando ""ci sarà chi tenterà di
speculare e cavalcare le paure ma i cittadini non devono avere
paura perchè da domani non esce nessuno sulla base di questo
provvedimento: da domani il giudice potrà valutare più seriamente
caso per caso il comportamento dei singoli ed evitare quello che
oggi avviene, cioè che trascorso un certo periodo a prescindere
dal comportamento, se non c'è stato nessun evento negativo, il
detenuto può essere liberato e può godere dei benefici. Oggi ogni
singolo detenuto sarà valutato sulla base del comportamento
tenuto all'interno del carcere e nel periodo di reclusione"".""Deve
 tornare alle Camere perchè non abbiamo recepito alcune
indicazioni contenute in un parere del Senato e quindi c'è un
ulteriore passaggio, che però può non intaccare la decisione oggi
assunta. Passerà alla Commissione speciale presumo, ma sarà
valutazione del Ministero per i Rapporti con il Parlamento dove
collocare il provvedimento"", ha concluso.

cro

16-mar-18 12:34


ZCZC2993/SXA
XPP27085_SXA_QBXB
R POL S0A QBXB
Carceri: Orlando, forse testo passa a commissione speciale (2)

   (ANSA) - ROMA, 16 MAR - In attesa che si costituisca una
maggioranza in grado di dare vita alle commissioni parlamentari
di merito una delle ipotesi, per avviare rapidamente i lavori
delle Camere, e' quella infatti di istituire due commissioni
speciali, una per ciascun ramo del Parlamento, con il compito di
esaminare i provvedimenti urgenti.
   Gia' in avvio della precedente Legislatura, nel 2013, e' stata
questa la strada individuata per l'esame del Documento di
economia e Finanza. E l'ipotesi e' tornata in auge proprio in
vista dell'esame del Def, che il governo dovrebbe presentare
entro il 10 aprile. (ANSA).

     GAS-BOS
16-MAR-18 12:39


ZCZC3011/SXA
XCI26936_SXA_QBXB
U POL S0A QBXB
Carceri: Orlando, riforma non e' salva-ladri (2)

   (ANSA) - ROMA, 16 MAR - "Il giudice - ha detto Orlando -
dovra' valutare il comportamento tenuto dal detenuto, se ha
studiato, se ha lavorato" e a quel punto il detenuto attraverso
una diversa modalita' della pena con misure alternative al
carcere, che prevedono percorsi di lavoro e di servizio sociale,
"potra' restituire alla societa' quello che ha tolto. Si tratta di
una misura che punta ad abbattere la recidiva: in Italia
spendiamo quasi 3 miliardi l'anno per il trattamento dei
detenuti, ma abbiamo una delle recidiva piu' alte d'Europa".
(ANSA).

     BOS-GAS
16-MAR-18 12:39


ZCZC
+Orlando: «Carceri, con riforma si abbatte la recidiva,
 non è un 'salvaladri'»+


(Agenzia Vista) Roma, 16 marzo 2018
Orlando carceri con riforma si abbatte al recidiva non e
 un salvaladri
Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera al riforma
 dell'ordinamento penitenziario, così il ministro della Giustizia
 Andrea Orlando al termine della riunione: "E' una riforma
 importante che rivede l'ordinamento penitenziario, non c'è
 nessun 'salvaladri', noi le pene
dei ladri le abbiamo aumentate rispetto a quelle che c'erano".
Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Alexander Jakhnagiev
Politica
http://img.youtube.com/vi/O8k6ISjVBGU/hqdefault.jpg
<embed src=https://www.youtube.com/embed/O8k6ISjVBGU height=350
 width=350 ></embed>
https://www.youtube.com/embed/O8k6ISjVBGU


ZCZC3112/SXA
XCI26853_SXA_QBXB
R POL S0A QBXB
Carceri: via libera a riforma, ora nuovo vaglio Camere (2)

   (ANSA) - ROMA, 16 MAR - Il provvedimento, un decreto
attuativo, da' la possibilita' di accedere alle misure alternative
al carcere anche a chi ha un residuo di pena fino a quattro
anni, ma sempre tramite la valutazione del magistrato di
sorveglianza. E in ogni caso non estende questa possibilita' ai
detenuti al 41bis per reati di mafia e quelli per reati di
terrorismo.
   Il decreto attuativo ebbe il primo via libera preliminare da
parte del Consiglio dei ministri il 22 dicembre, poi fu avviato
alle Camere per i pareri, non vincolanti, delle commissioni. E
in particolare la commissione giustizia del Senato chiese di
modificarne il nocciolo duro. Il Cdm avrebbe dovuto riesaminarlo
il 22 febbraio, prima delle elezioni, ma ci fu un rinvio.
L'esame e' quindi slittato ad oggi e sul tavolo del Cdm il testo
e' arrivato senza le modifiche sostanziali chieste dalla
commissione del Senato, ma con modifiche di piccola entita'. Ma
proprio perche' "alcuni interventi sono stati recepiti" il testo
dovra' avere un altro passaggio parlamentare. "Le modifiche
apportate - ha specificato Orlando - non intaccano la sostanza
del provvedimento". (ANSA).

     BOS-GAS
16-MAR-18 12:44


ZCZC
ADN0464 7 POL 0 ADN POL NAZ

      CARCERI: ORLANDO, TESTO RIFORMA TORNERA' IN COMMISSIONE =

      Roma, 16 mar. (AdnKronos) - Il testo della riforma dell'ordinamento
penitenziario "dovrà tornare in Commissione, perché non abbiamo
recepito alcune indicazioni contenute in un parere del Senato e quindi
ci sarà un ulteriore passaggio". Lo ha detto, al termine del Cdm, il
ministro della Giustizia Andrea Orlando, a giudizio del quale
presumibilmente il provvedimento "passerà per la Commissione speciale,
ma sarà il ministro per i Rapporti con il Parlamento a deciderlo".

      (Sib/AdnKronos)

ISSN 2465 - 1222
16-MAR-18 12:54


ZCZC IPN 208
POL --/T
CARCERI: DA CDM OK A RIFORMA, ORLANDO "NESSUNO USCIRÀ CON AUTOMATISMI"
ROMA (ITALPRESS) - Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera
al decreto di riforma dell'ordinamento penitenziario.
Lo ha annunciato il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, al
termine della riunione. Il testo dovra' tornare all'esame delle
commissioni in Parlamento. "Nella riforma non c'e' alcun
'svuotacarceri', nessuno uscira' sulla base di automatismi. C'e'
una norma che dice che si deve valutare il comportamento del
detenuto, naturalmente non per tutti i reati, quelli piu' gravi
sono esclusi", ha detto Orlando. "Si tratta di un provvedimento
che serve ad abbattere la recidiva. Siamo un Paese che spende
quasi 3 miliardi l'anno per eseguire le pene, ma purtroppo abbiamo
ancora un tasso di recidiva tra i piu' alti d'Europa. Con questo
intervento andiamo in un'altra direzione", ha chiosato.
(ITALPRESS).
ads/red
16-Mar-18 12:56


ZCZC
NOVA0207 3 POL 1 NOV INT

Carceri: Orlando, approvata la riforma dell''ordinamento penitenziario

Roma, 16 mar - (Nova) - Il governo ha dato il via libera al
primo decreto attuativo della riforma Orlando sulle carceri.
Lo ha riferito lo stesso ministro della Giustizia Andrea
Orlando al termine del consiglio dei ministri. Il testo
dovra'' ora tornare alle commissioni parlamentari per un
ultimo vaglio. Esso contiene diverse novita'', in particolare
sulla possibilta'' di accedere alle misure alternative al
carcere. (Rin)


ZCZC
NOVA0211 3 POL 1 NOV INT

Carceri: Orlando, riforma non e'' svuota-carceri ne'' salva-ladri

Roma, 16 mar - (Nova) - Il decreto approvato oggi dal
consiglio dei ministri sull''ordinamento penitenziario non e''
uno svuota-carceri. Lo ha detto il ministro della Giustizia
Andrea Orlando al termine del consiglio dei ministri a
palazzo Chigi. "Il provvedimento serve ad abbattere la
recidiva, piu'' studio piu'' lavoro nelle carceri, ad evitare
la passivita'' e gli automatismi. Si tratta quindi - prosegue
il titolare della giustizia - di un provvedimento che non
svuota le carceri, che non salva i ladri ma che rimette al
giudice la valutazione del comportamento decorso un certo
periodo della pena per utilizzare anche delle pene
alternative, e quindi far si'' che chi ha tolto qualcosa alla
societa'' lo possa restituire con un comportamento attivo,
con il lavoro e con altre forme di restituzione. Credo che
sia un provvedimento molto importante - conclude Orlando -
che puo'' aumentare la sicurezza del paese perche'' combatte
la recidiva, che e'' una piaga che caratterizza il nostro
sistema penitenziario". (Rin)