salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 10 gennaio 2014

CARTOLINE DAL CARCERE:
Pescara, i detenuti giudicano chi canta
Al Malaspina i ragazzi imparano a caseificare

Festival della melodia

Pescara, i detenuti giudicano chi canta

Domenica 12 gennaio 2014 si terrà, presso la casa circondariale pescarese,  l’appuntamento con Note di solidarietà, tappa della 20^ edizione del Festival della melodia. In questa occasione la giuria non sarà composta da esperti del settore ma da detenuti, dieci per la precisione, che giudicheranno e sceglieranno i migliori cantanti. Dalle precedenti edizioni del Festival hanno spiccato il volo Piero Mazzocchetti, tenore, e Gianluca Ginoble, uno dei tre giovani cantanti lirici, più noti come Il volo.
Guerino Testa, presidente della Provincia, che assisterà allo spettacolo, ha ricordato durante la presentazione del Festival, le altre iniziative portate avanti dall’Ente in collaborazione con l’istituto detentivo, tra le quali, borse di studio, impiego di detenuti per la sistemazione di aree verdi e molto altro ancora, ma ognuna con lo stesso obiettivo, come dice il Presidente, cioè “renderci utili”.
 

Al Malaspina i ragazzi imparano a caseificare

Il Malaspina ha appena concluso l’ennesima iniziativa che ha all’attivo nel proprio diario di bordo. Sanno passare da lezioni di surf a partite di rugby, potendo vantare una squadra che si chiama proprio Malaspina rugby, da corsi di ceramica a laboratori di artigianato dell’orologeria. Questa volta ai ragazzi si è cercato di insegnare le tecniche di lavorazione del latte, dalla produzione del formaggio e della ricotta fino a delle vere e proprie caseificazioni, durante un ciclo di lezioni frontali e pratiche che si sono concluse l’8 gennaio con la consegna di attestati di partecipazione. Il corso di formazione, il cui titolo completo è La lavorazione del latte ed i suoi derivati quale mezzo di crescita culturale e integrazione sociale dei soggetti limitati nella libertà”, è stato organizzato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia con la collaborazione del “Soroptimist Iternational d’Italia- Club Palermo”.

[FEA]