salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 23 novembre 2012


25 novembre: Contro la violenza sulle donne

Frase di Kofi Annan (Segretario Generale delle Nazioni Unite 1996-2006)

Il 25 novembre si celebra la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. E’ stato scelto questo giorno in ricordo delle tre sorelle Mirabal che vivevano a Ojo de Agua in provincia di Salcedo, nella Repubblica Dominicana, e che proprio il 25 novembre del 1960, vengono brutalmente uccise dagli uomini del Generale Trujillo, il dittatore che governava la Repubblica Dominicana, ai quali le tre donne, bloccate mentre andavano a trovare i mariti in carcere,  non avevano voluto cedere. Portate nei campi, vengono uccise a bastonate e poi, riportate nuovamente in macchina vengono spinte in un burrone, cercando di simulare una morte casuale. Fu riconosciuto come uno degli atti più feroci perpetrato sulle donne. E' per questo che il 25 novembre viene ricordato in tutta l’America Latina e nel mondo intero.

La Redazione di Giustizia Newsonline si è interrogata su come fosse possibile rendere omaggio a tutte le donne cadute sul campo di battaglia di questa guerra antica, che nasce nel mondo oscuro dell’amore malato, senza sfiorare i sentimenti di chi la violenza l’ha sentita e subita sulla propria pelle e di chi ha pianto figlie e sorelle e madri. Come potessimo offrire un fiore a chi la morte l’ha guardata negli occhi per un attimo solo e poi è stato il buio, e alle altre che, invece, ogni giorno frequentano il terrore sottile  della violenza psicologica.

Abbiamo pensato che le storie, le piccole storie che cerchiamo ogni settimana di raccontare nella sezione Giustizia e Dintorni, storie di donne detenute che hanno deciso di intraprendere la via del riscatto attraverso il rifiuto della violenza, potessero essere una fiammella di speranza. E’ aspra la strada di queste donne, i passi che rimbombano nei corridoi delle carceri che le ospitano non possono non ricordare loro il motivo della loro presenza là dentro. Violenza è quella che hanno fatto ma che alcune volte hanno anche subito e alla quale si sono ribellate con altrettanto impeto.

Ora, e queste storie sono proprio lì a raccontarcelo, hanno raccolto la mano tesa di quella parte di società che propone il riscatto attraverso il lavoro, e attraverso il lavoro offre loro una cultura nuova e vincente. Quella della convivenza e del rispetto reciproco. Rispetto degli uomini per le donne, rispetto delle donne per gli uomini ma anche e soprattutto per sé stesse.  
 

Sartoria San Vittore: un progetto su misura

Teatro: i diritti delle donne fra canto e racconto

Carcere: pronte le borse Made in Rebibbia

Tessere trame: le detenute leggono a voce alta

Teatro e carcere: Le Troiane a Venezia

Carcere di Bologna: la Sartoria Dozza entra nei mercati della città 

Torino: a scuola di bijoux con le detenute

Rebibbia: detenute trans a scuola di bigiotteria

Civitavecchia: progetto Donna fuori, Donna dentro

Enna: detenute a lavoro con ago e filo

La Sartoria SanVittore apre al pubblico

Pagliarelli. Le detenute a lezione di cioccolato

Pozzuoli: il caffè delle Lazzarelle arriva al Senato

Rebibbia: in mostra le “donne multietniche”

Moda e carcere: sfilata a Pozzuoli

Torino. Le detenute producono borse e abiti ecologici

Venezia. Il carcere della Giudecca protagonista della decima Festa di San Servolo

Bassone: i merletti delle detenute per la veste del Papa

Detenute di Rebibbia al Moda in trambus open

Istituto penitenziario di Perugia

Casa circondariale di San Vittore Milano. Dal carcere al palcoscenico

Carcere: detenute della Giudecca lavorano per l'Hilton

Milano: detenute del Beccaria presentano videoclip

Napoli: detenute di Pozzuoli recitano in tour teatrale

Rebibbia: Lezioni di astronomia per le detenute

Monza: è uscita Scarceranda 2009

Lecce: carcere San Nicola, sfila il Made in carcere

Milano: Made in Carcere sbarca nella capitale della moda

Pianoforte senza frontiere: la musica parte da Rebibbia


Partecipazione della guardasigilli Paola Severino alla trasmissione UnoMattina del 23 novembre scorso, interamente dedicata alle donne maltrattate: Violenza sulle donne: la guardasigilli a UnoMattina

[la redazione]