salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 6 maggio 2011

In viaggio con l'Arca: storie di lavoro in area penale minorile
Pontedecimo: un prato per coltivare gli affetti familiari
Sant’Angelo dei Lombardi: vince premio qualità della P.A.

locandina In viaggio con l'Arca

In viaggio con l'Arca: storie di lavoro in area penale minorile

Roma. Presso l'Auditorium del C.I.O.F.S. di Via Ginori10, viene  presentato il documentario IN VIAGGIO CON L'ARCA - storie di lavoro in area penale minorile.

Il documentario, patrocinato dal Segretariato Sociale della RAI, realizzato nell’ambito del protocollo d’intesa sottoscritto dal Dipartimento per la Giustizia Minorile e l’Associazione Culturale CONTROCHIAVE e finanziato dalla Fondazione VODAFONE Italia, testimonia le attività prodotte dall’omonimo progetto attraverso il quale sarà possibile fornire ai minori entrati nel circuito penale, percorsi di formazione professionale legati all’alta liuteria artigiana nel settore degli strumenti ad arco e dei pianoforti.

A rappresentare il ministero della Giustizia, il capo del Dipartimento della Giustizia Minorile, Bruno Brattoli, il direttore generale per l’Attuazione dei Provvedimenti Giudiziari, Serenella Pesarin e il direttore del centro Giustizia Minorile di Roma, Donatella Caponetti.

[LC]


Pontedecimo: un prato per coltivare gli affetti familiari

Non è una semplice area esterna quella realizzata presso la Casa Circondariale di Pontedecimo, ma un vero e proprio spazio verde creato per permettere ai detenuti di coltivare gli affetti familiari anche in carcere. Cinquanta metri di prato inglese sono stati dedicati all’incontro di figli e coniugi, all’interno di una zona protetta resa piacevole da ciclamini, oleandri e ginestre.

Il progetto, realizzato grazie al sostegno dell’assessorato alle Carceri della Provincia di Genova, è stata ideato dalla direzione di Pontedecimo. La nuova area esterna, attualmente gestita dalla cooperativa Il Rastrello, ha visto la collaborazione dei carcerati stessi che hanno adattato lo spazio esterno alla nuova destinazione d’uso: pulendolo, spianandolo, piantando siepi fiorite e predisponendo il prato all’inglese, oltre all’edificazione di opere di sostegno e recinzioni di ingegneria naturalistica.

Un clima disteso e sereno contribuisce a migliorare la qualità di vita all’interno del carcere e, in particolar modo, a sentir più vicini figli e parenti. Gli incontri possono svolgersi all’aria aperta, oltre che presso la sala colloqui interna, precedentemente realizzata, anch’essa colorata ed accogliente.

Si tratta di un grande successo che “consente alle famiglie di svolgere un importante e prezioso ruolo nella risocializzazione delle persone ristrette”, come afferma il direttore del carcere, Maria Milano.

Quello che potrebbe apparire come un ordinario giardino persegue quindi una finalità molto più complessa: favorire un adattamento più positivo alla reclusione agevolando il futuro reinserimento delle persone ristrette.

[VB]


Sant’Angelo dei Lombardi: vince premio qualità della P.A.

In occasione del convegno inaugurale di ForumPA 2011, alla presenza del ministro della Pubblica Amministrazione e dell’Innovazione, Renato Brunetta e di rappresentanti della Confindustria e del CNCU, vengono consegnati dei premi alle amministrazioni vincitrici della III edizione del Premio Qualità PPAA promosso dal Dipartimento della Funzione Pubblica e da FormezPA. La Casa Circondariale di Sant’Angelo dei Lombardi è risultata vincitrice per la categoria Amministrazioni centrali, periferiche e territoriali dello Stato del Premio Qualità PP. AA.

 Il comitato di premiazione, nominato dal ministro Brunetta e composto dai rappresentanti di ANCI, UPI, Regioni e dai partner del premio - Confindustria, CNCU, APQI e FormezPA - ha selezionato le vincitrici sulla base dell’istruttoria tecnica effettuata dal comitato tecnico scientifico del premio a partire dai risultati complessivi dell’intero processo di valutazione.

 Per diffondere e valorizzare le buone pratiche delle amministrazioni premiate e le esperienze delle finaliste, al fine di favorire logiche di confronto e scambio verrà distribuito, in occasione della premiazione, un volume dedicato ai risultati di questa edizione del premio contenente, con diverso livello di approfondimento, schede di presentazione delle amministrazioni premiate e delle finaliste.

[DP]