salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 30 luglio 2010

In giro per la Città Eterna sui risciò degli ex detenuti
Roma: corsi italiano per i minori di Casal del Marmo
Pescara: detenuti col
pollice verde

Ex detenuti guidano i risciò per la Città Eterna (www.affaritaliani.it)

Nella Città Eterna sui risciò dei detenuti

Ecoturismo e recupero di categorie svantaggiate nell’estate di Villa Borghese. Uno dei polmoni verdi di Roma sarà, infatti, teatro della prima sperimentazione del servizio risciò a pedalata assistita guidati da detenuti ed ex detenuti. Tre nuovi mezzi ad impatto zero si andranno ad unire a quelli già attivi nelle zone del centro storico e di Trastevere e saranno messi a disposizione gratuitamente per tutti i turisti che vorranno attraversare su questo 'atipico' mezzo il grande parco capitolino.

Il progetto è finanziato dal ministero di Giustizia in collaborazione con l'assessorato alle politiche ambientali e del verde urbano del comune di Roma, Federalberghi e Asshotel. L’Ufficio esecuzione penale esterna si è occupato di verificare l’idoneità alla guida dei detenuti.

Fabio De Lillo, assessore all'ambiente del comune,ne ha sottolineato “la valenza ambientale, storica e culturale”, in quanto “il parco è uno dei simboli della città, da sempre tappa obbligata per ogni turista per le sue innumerevoli attrattive dalla Galleria Borghese al Bioparco", oltre ad essere un servizio che “evidenzia la forte volontà dell'amministrazione di sperimentare forme innovative di mobilità sostenibile”.

Il servizio sarà gratuito fino a settembre e attivo ogni giorno dalle 9 alle 20.

[MVC]



Roma: corsi italiano per i minori di Casal del Marmo

Un’estate di studio per i ragazzi stranieri detenuti nel carcere minorile di Casal del Marmo. Anche quest'anno, infatti, l'assessorato alle politiche della scuola della Provincia di Roma ha organizzato corsi di lingua italiana per gli stranieri per rispondere alle esigenze esposte dal Dipartimento di Giustizia Minorile e sopperire alla mancanza di attività formative all'interno del carcere durante il periodo estivo. L’iniziativa è volta a favorire il reinserimento nella società e la ricerca di un buon lavoro. I corsi saranno svolti dall'Università Popolare di Roma.


Pescara: detenuti col pollice verde

Nove detenuti ed ex detenuti della casa circondariale di Pescara si prenderanno cura del verde della capoluogo, tra cui anche la Riserva Dannunziana, a partire da lunedì 2 agosto 2010.

L’iniziativa prende il nome di “Progetto Integrazione” finanziato dalla Provincia di Pescara e realizzato con la collaborazione del Comune di Pescara, della casa circondariale e dell’Ufficio Esecuzione Penale Esterna.

 In realtà, il loro lavoro è già iniziato giorni fa: i detenuti hanno frequentato delle lezioni formative in materia di sicurezza e prevenzione degli infortuni sui luoghi di lavoro.

Il progetto durerà cinque mesi, al termine dei quali i detenuti ed ex detenuti tirocinanti acquisiranno la qualifica professionale di giardiniere manutentore utile per il loro reinserimento nel mercato del lavoro.

[GG]