salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 22 febbraio 2008

Roma: Il ruolo del Garante dei detenuti nell'ambito del sistema carcerario e della sua riforma - Torino: la mostra Ars Captiva racconta la vita dei detenuti

22 febbraio 2008
ROMA: CONVEGNO SUL RUOLO DEL GARANTE E SISTEMA CARCERARIO

La sala Mechelli del Consiglio Regionale del Lazio, dalle 9.30 ospita il convegno: Il ruolo del Garante dei detenuti nell'ambito del sistema carcerario e della sua riforma promosso dal Garante Angiolo Marroni. Al centro del confronto le misure attuate dal Garante dei diritti dei detenuti del Lazio, figura istituita con legge regionale del 6 ottobre 2003 n. 31, finalizzate ad assicurare anche ai detenuti i diritti umani previsti dalla nostra Costituzione. Ai lavori partecipano oltre al Presidente e Vice Presidente del Consiglio Regionale e alcuni Consiglieri e Assessori regionali, il direttore del Centro Giustizia minorile Lazio, Donatella Caponetti, e il provveditore dell'Amministrazione penitenziaria Angelo Zaccagnino. A conclusione dei lavori la proiezione del film, prodotto dall'ufficio del Garante del Lazio, Un altro giorno, un altro giorno, un altro giorno, diretto dal maestro Baruchello.

TORINO: LA MOSTRA FOTOGRAFICA ARS CAPTIVA RACCONTA LA VITA DEI DETENUTI

Fino al 7 marzo presso il Consiglio Regionale del Piemonte la mostra Ars Captiva. Percorsi di liberazione creativa. Un'esposizione di riproduzioni fotografiche di opere di arte contemporanea che raccontano il carcere e la vita quotidiana dei detenuti. Le opere esposte sono state realizzate all'interno delle Carceri Nuove di Torino dagli studenti delle scuole ad indirizzo artistico della città, mettendo a confronto i giovani artisti torinesi con temi sociali delicati come la devianza e la vita in carcere.
La galleria fotografica, una trentina di immagini esposte nei locali dell'Ufficio Relazioni con il Pubblico del Consiglio Regionale del Piemonte, è stata presentata da Roberto Placido, vicepresidente del Consiglio Regionale, Maria Teresa Roberto dell'Accademia di Belle Arti e Andrea Cordero direttore artistico del Comitato Creo.