salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 25 gennaio 2008

Nisida: minori si raccontano in Teatro e Cronaca - Firenze: progetto Aria Pulita per detenuti Sollicciano

25 gennaio 2008
I MINORI DI NISIDA IN PRESENTE INDICATIVO, RACCONTANO TEATRO E CRONACA
Giunge alla terza edizione Presente Indicativo, la rassegna di Teatro Civile che narra, attraverso il teatro e la cronaca, la realtà vista da più punti di osservazione, come quella oggettiva raccontata dai testimoni, dai detenuti e quella teatrale filtrata dalla visione dell'artista. La manifestazione, in programma dal 22 gennaio al 3 febbraio 2008, è organizzata dall'associazione Altamarea, con il sostegno dell'Assessorato all'Istruzione, Formazione Lavoro della regione Campania, l'Assessorato al teatro del Comune di Marano e con il patrocinio dell'Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Napoli. La prima settimana dell'edizione 2008 di Presente Indicativo si svolgerà negli spazi del Il Pozzo e il Pendolo Teatro di Napoli, la cui inaugurazione, fissata per martedì 22 gennaio, è affidata a Racconti per i ragazzi di Nisida. Inoltre l'istituto penale minorile, ha chiesto ad alcuni autori, trai quali Peppe Lanzetta, di scrivere storie per i ragazzi reclusi, ed è così che è nato un piccolo libretto che, sarà presentato sotto forma di reading-book.
FIRENZE, PROGETTO ARIA PULITA PER I DETENUTI DEL CARCERE DI SOLLICCIANO

Da un idea della cooperativa sociale Organica, costituita e gestita da detenuti ed ex del carcere di Sollicciano, nasce il progetto Aria Pulita, grazie anche all'interessamento della direzione del carcere. I progetti sono stati presentati a Palazzo Vecchio dall'assessore comunale alle politiche sociosanitarie Graziano Cioni e l'assessore regionale Gianni Salvadori e da Francesco Amato e Matteo Riccobono rispettivamente presidente e vicepresidente della cooperativa sociale "Organica". Erano presenti tra gli altri il consigliere comunale Nicola Perini e Francesco Salemi comandante della Polizia Penitenziaria del carcere di Sollicciano.
La finalità dell'iniziativa ha come obiettivo, dare una risposta concreta attraverso il lavoro per ricostruire quel rapporto di fiducia che rappresenta uno degli elementi basilari per il reinserimento dell'ex detenuto nella società.
L'associazione ha deciso di intensificare gli impegni, dando il via ad un'attività a tutto campo con corsi di formazione all'interno della struttura penitenziaria grazie ai quali gli ospiti possano successivamente reinserirsi nel mondo lavorativo attraverso l'attività della cooperativa in settori quali il giardinaggio, le pulizie, l'informatica, la manutenzione delle abitazioni e quella dei veicoli. E proprio quest'ultimo nell'ambito del progetto "Aria pulita" che riguarda in specifico la trasformazione di impianti Gpl sulle auto. E' stato quindi creato un gruppo di addetti specializzati (detenuti con misure alternative ed ex detenuti) che offrirà le sue prestazioni a una serie di officine convenzionate. Il progetto prevede anche la creazione di un altro gruppo, all'interno dell'Istituto formato da detenuti che non usufruiscono di misure alternative, i quali si occuperanno della rigenerazione di alcuni componenti essenziali dell'impianto Gpl, quelli che normalmente finiscono al macero, contribuendo così alla tutela dell'ambiente.