salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 23 febbraio 2007

Firenze, progetto avviato biciclette abbandonate: officine meccaniche negli istituti di pena per ripararle

image_15222
23 febbraio 2007
Firenze, progetto avviato biciclette abbandonate: officine meccaniche negli istituti di pena per ripararle
Le biciclette abbandonate o rimosse per violazione del Codice della strada saranno acquisite dal Comune che le destinerà alle officine di riparazione degli Istituti penitenziari, per minori e per adulti di Firenze. L'iniziativa nasce per dare risposte tramite la prima esperienza attuativa della legge 193/2000 Smuraglia in materia di lavoro nelle carceri. Il progetto di allestimento di officine meccaniche per la riparazione, vendita e noleggio di biciclette, nasce dal protocollo d'Intesa firmato lo scorso anno tra il Comune di Firenze, la società della Salute, il Nuovo Complesso Penitenziario di Sollicciano, l'Istituto Penale per i Minorenni di Firenze, Firenze parcheggi SPA e la Cooperativa Sociale Ulisse. Inoltre è operativa da gennaio 2006 una officina all'interno del carcere minorile Antonio Meucci di Firenze, e l'officina di Borgo San Lorenzo.