salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 15 dicembre 2006

Milano: a San Vittore convegno-concerto fra detenuti e cittadini - Perugia: interventi per i detenuti beneficiari dell'indulto - Sulmona: la voce-narrante dei detenuti in prestito a chi non può leggere

image_15208
15 dicembre 2006

MILANO: A SAN VITTORE CONVEGNO-CONCERTO FRA DETENUTI E CITTADINI

Si svolge domani, presso il carcere di San Vittore, un convegno-concerto dal titolo Fuori e dentro le mura, per un incontro tra detenuti e cittadini, in collaborazione con Rataplan e il gruppo musicale Trasgressione, formato da reclusi del settore penale dell'istituto penale lombardo. L'iniziativa, in previsione delle festività natalizie, vuole sollecitare una maggiore comunicazione tra realtà detentiva e società e promuovere un progetto incentrato sul tema del problematico rapporto genitori-figli, in cui linguaggio artistico, parola e musica pongano le fondamenta per dare forma ad un incontro tra cittadini liberi e detenuti.
PERUGIA: INTERVENTI PER I DETENUTI BENEFICIARI DELL'INDULTO

Gestire il primo impatto con l'esterno dei detenuti usciti a seguito dell'indulto. E' questo il progetto realizzato dalla Regione Umbria su iniziativa del ministero della Solidarietà Sociale per la presentazione di interventi a favore dei reclusi tossicodipendenti, alcolisti o portatori di malattie correlate. Sono previste una serie di azioni come il sostegno e l'affiancamento dei detenuti che hanno lasciato il carcere e si trovano in situazioni di emarginazione sociale, in assenza di appoggi da parte dei familiari e con difficoltà economiche.
SULMONA: LA VOCE-NARRANTE DEI DETENUTI IN PRESTITO A CHI NON PUÒ LEGGERE

Un prestito speciale, quello fatto da alcuni detenuti della casa circondariale di Sulmona che hanno realizzato un audio-libro destinato alle persone con impedimenti e difficoltà nella lettura. Ospite d'onore il cantautore-scrittore Roberto Vecchioni, autore del Diario di un gatto con gli stivali, il quale ha presentato l'incontro avvenuto l'11 dicembre scorso nell'istituto penitenziario della cittadina abruzzese. La giornata ha concluso un corso promosso dall'assessorato alla cultura della Regione Abruzzo e finalizzato ad educare alla lettura espressiva i detenuti interessati a donare la propria voce per la registrazione di supporti audio che andranno ad arricchire l'Archivio del libro parlato.

La delegazione di un istituto scolastico locale, presente all'incontro, ha chiesto la collaborazione dei detenuti-lettori per la registrazione di alcune dispense da donare ad uno studente non vedente.