salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 8 dicembre 2006

Brescia: tribunale più sicuro con il defibrillatore - Torino: in mostra le opere dei ragazzi del Ferrante Aporti

image_15206
8 dicembre 2006
BRESCIA: TRIBUNALE PIÙ SICURO CON IL DEFIBRILLATORE
Grazie alla donazione di un defibrillatore automatico da parte dell'associazione Brescia cuore, l'infermeria del tribunale di Brescia ha a disposizione uno strumento in più in caso di emergenze in luoghi ad alto rischio di stress, come le aule e gli uffici giudiziari.
La consegna dell'apparecchio cardiologico è avvenuta alla presenza del presidente del tribunale Roberto Mazzoncini, il quale ha ringraziato il magistrato Roberto Spanò per la dedizione al progetto da parte della nazionale italiana magistrati di calcio.
Quest'ultima ha contribuito alla raccolta fondi per l'acquisto del defibrillatore nel corso di un quadrangolare al quale hanno preso parte, tra gli altri, agenti penitenziari e detenuti del carcere di Verziano.
TORINO: IN MOSTRA LE OPERE DEI RAGAZZI DEL FERRANTE APORTI
L'iniziativa, a cura dell'Associazione italiana cultura e sport con il patrocinio del ministero della Giustizia-Dipartimento Giustizia Minorile, promuove dall'11 al 12 dicembre a Torino, presso la sala teatrale Espace, una mostra di opere costituite da disegni e dipinti dei giovani detenuti dell'istituto penale minorile Ferrante Aporti.
Il 12 dicembre, dalle 14:30 alle 18:30, si svolge inoltre il convegno Un cielo senza nuvole, dedicato alle tematiche culturali e delle attività delle associazioni del terzo settore dell'area penale. In chiusura, lo spettacolo Tutti i colori della notte, messo in scena dai detenuti del carcere romano di Rebibbia.