salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 28 ottobre 2005

Minori: arte e cultura. Calcio: detenuto esordisce in serie D. Marano: spot in gara. Teatro: detenute in scena

image_15117
28 ottobre 2005
Minori: arte e cultura nella comunità di S.M. Capua Vetere

Aerosol Art, ossia l'arte di scrivere con gli spray. Nella V rassegna Fare Arte e Mestieri i ragazzi della comunità pubblica "Angiulli" di Santa Maria Capua Vetere (Ce), sono impegnati, all'intero della struttura di accoglienza, in un'opera di restyling. Alcune pareti vengono tinteggiate e colorate con scrittura realizzata con tecniche spray. L'iniziativa, che coinvolge anche la Soprintendenza per i beni archeologici della provincia di Napoli e Caserta, rientra in un programma di collaborazione che da 5 anni impegna la Comunità per i minori, l'Associazione Cultura e Tradizioni Sidicine di Teano, e il Consorzio Agape.


Calcio: a Spoleto un detenuto esordisce in serie D

Un ex calciatore professionista, Ciro Sorvillo, detenuto da 7 anni nel carcere di Spoleto, ha esordito domenica scorsa nel campionato di serie D con la squadra di calcio Fortis Spoleto. La misura della semilibertà consente a Sorvillo di conciliare l'attività lavorativa esterna con gli allenamenti al campo sportivo prima di rientrare ogni sera in istituto.
Marano: spot in gara per educare alla legalità

I ragazzi di alcuni istituti penali minorili partecipano al festival in corso a Marano (Na). In gara, gli spot realizzati dagli studenti di 22 istituti provenienti dalle province di tutta Italia. A disposizione hanno tre minuti per trasmettere il loro messaggio sulla legalità attraverso un cortometraggio. Patrocinato dal ministero della giustizia, la manifestazione prevede la premiazione dello spot più rappresentativo.
Teatro: le detenute mettono in scena lo spettacolo di R. Jones
Il 5 novembre, nel teatro della Casa circondariale Lorusso e Cotugno di Torino, le detenute metteranno in scena lo spettacolo In search of human culture, di Rhodessa Jones. L'artista californiana, con il suo Medeas project, un progetto nato dall'idea di teatro come attivismo sociale, conduce un laboratorio artistico permanente nel carcere femminile di San Francisco. Per questo lavoro, la Jones ha ottenuto numerosi riconoscimenti in Usa, Europa, Giappone, India.