salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 30 settembre 2005

Spettacolo teatrale a Firenze e concerto a Benevento. A Pescara una casetta di legno per i figli dei detenuti

image_15109
30 settembre 2005
Carcere e teatro. L'IPM di Firenze apre il sipario
Al termine di un laboratorio teatrale svolto dagli operatori dell'O.S.A. teatro, sei ragazzi stranieri detenuti nell'istituto penale minorile Meucci di Firenze mettono in scena dal 2 al 9 ottobre uno spettacolo tratto dal romanzo di William Golding, Il Signore delle mosche.
Canto&Dentro: III saggio-concerto dei detenuti di Arienzo
Presso il Teatro Comunale Vittorio Emanuele di Benevento si è svolto ieri il saggio-concerto dei detenuti della casa circondariale di Arienzo. L'esibizione ha riguardato le canzoni del repertorio musicale leggero nazionale e napoletano. Il progetto rientra in un programma trattamentale iniziato cinque anni fa e finalizzato alla rieducazione e al reinserimento dei detenuti che hanno frequentato il corso di educazione musicale. L'evento ha ottenuto il patrocinio del Comune di Benevento e ha inoltre beneficiato dell'impegno del Centro Servizi Amministrativi.
Pescara: una casetta di legno per i figli dei detenuti
Nell'ambito del progetto Bambini e carcere gestito dai volontari del comitato per il Telefono Azzurro, si è inaugurata giovedì 29 settembre, la Mini House, una piccola struttura in legno allestita all'esterno della casa circondariale di San Donato a Pescara. Lo scopo della struttura è quello di accogliere e intrattenere i figli dei detenuti durante lo svolgimento dei colloqui. La manifestazione si è svolta alla presenza di Aldo Fabozzi, provveditore regionale dell'Amministrazione Penitenziaria, e di altre autorità locali.