salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 26 agosto 2005

Caso Moro: dalle carte giudiziarie alle arie della lirica

image_15099
26 agosto 2005
"Appare incredibile come i fatti del rapimento di Moro, se disposti lungo un puro asse cronologico e depurati da ogni implicazione politica o dietrologia processuale, siano in realtà la sostanza concreta dello schema narrativo astratto che individua l'archetipo dell'eroe tragico". Così scrive Filippo Del Corno, compositore, nell'articolo pubblicato sulla rivista Diario della settimana in questi giorni in edicola.
L'autore ripercorre l'iter che lo ha condotto a trasformare in arie e scene di un'opera lirica le parole tratte dai documenti ufficiali e dalle lettere scritte da Aldo Moro dalla prigione delle Brigate Rosse.
Dalla priglione del popolo. Work in progress per un'opera lirica. Questo il titolo della rappresentazione teatrale in scena sabato 3 settembre a Sarzana (Sp) e che costituisce uno dei momenti spettacolari del Festival della Mente, rassegna che per il secondo anno si propone di esplorare i come e i perchè dei processi creativi.