salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 12 agosto 2005

A Padova il carcere entra a scuola

image_15095
12 agosto 2005
Estate: tempo di bilanci scolastici. A Padova si è concluso il progetto A scuola di libertà. Il carcere entra a scuola. Le scuole entrano in carcere, nato nell'ambito del programma sperimentale per la prevenzione della devianza rivolto a tutte le scuole medie superiori nel corso del 2004/05.

Il progetto è stato realizzato dalle associazioni Il granello di senape, Tangram e dalla rivista carceraria Ristretti Orizzonti, in collaborazione con la casa di reclusione Due palazzi e l'Assessorato alle politiche sociali del Comune di Padova.

Le diverse iniziative e attività organizzate nell'ambito del progetto hanno coinvolto circa 250 studenti facendo parlare il carcere con le scuole. Tra le attività: diversi incontri, la preparazione di un video, laboratori di scrittura giornalistica e una serie di iniziative, tra cui una partita di pallavolo, la realizzazione di un questionario sulla percezione del carcere all'esterno, la proiezione del film di Spike Lee La venticinquesima ora.

Tutto ciò ha permesso a detenuti e studenti di mettere a confronto emozioni e punti di vista diversi, di affrontare temi quali la devianza sociale e il carcere, nonché di abbattere pregiudizi e stereotipi.