salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 24 giugno 2005

Editoria in carcere: Dei delitti e delle "penne" - Anci e Istituto Jemolo: consulenza giuridica gratis e on line - Castelcapuano: concerto degli avvocati

image_15079
24 giugno 2005
Editoria in carcere: Dei delitti e delle "penne"
Le mie prigioni di Silvio Pellico, Manoscritto di un prigioniero di Carlo Bini. La scrittura in carcere. Narrativa, poesia, lettere e articoli. All'interno di molti penitenziari italiani la scrittura è una realtà, così come le tante iniziative editoriali, espressione di libertà e di riflessione, ma al tempo stesso come strumento formativo e rieducativo. Il giornale on line ildue.it (carcere di San Vittore), ristretti.it (carcere di Padova) sono alcune delle testimonianze dell'attività giornalistica dei detenuti. La narrativa in carcere è arricchita anche da storie autobiografiche come le recenti opere delle detenute di Pozzuoli Davanti a me è caduto il cielo e il Certificato di esistenza in vita di una reclusa nel carcere di Rebibbia.
Consulenze giuridiche gratis e on line per gli enti locali del Lazio
Docenti, magistrati, avvocati e commercialisti a disposizione degli enti locali del Lazio per dirimere controversie e per prestare assistenza giuridica gratuitamente e on line. L'iniziativa ha lo scopo di fornire, in modo efficace e immediato, consulenze sulle numerose e nuove normative riguardanti l'attività amministrativa degli enti locali. Il servizio nasce da un protocollo d'intesa fra l'Istituto Regionale di Studi Giuridici del Lazio "Arturo Carlo Jemolo" e l'ANCI Lazio, Associazione Regionale dei Comuni del Lazio.
Napoli: a Castelcapuano il concerto estivo organizzato dagli avvocati

Si chiama "Acta Ultima" la nona edizione della manifestazione "La giustizia che sorride", l'evento musicale organizzato, a sostegno dell'Alto commissariato dell'Onu, dal sindacato forense in collaborazione con il Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Napoli. Ospiti della kermesse, che si svolge venerdì 24 giugno nel cortile dell'antico palazzo di giustizia, Lina Sastri e la Tribunal mist jazz band.