salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 13 maggio 2005

Carcere e archeologia: gli Etruschi dietro le sbarre

image_15063
13 maggio 2005
I detenuti della casa circondariale maschile Mario Gozzini di Firenze, della casa circondariale femminile di Empoli e dell'Opg di Montelupo Fiorentino partecipano dallo scorso mese di marzo ad un seminario di approfondimento sulla storia e sulla civiltà degli etruschi, messo a punto dalla direttrice del carcere Sollicciano 2, Maria Grazia Grazioso.
L'iniziativa culturale si inserisce nel progetto didattico annuale per l'Anno europeo delle persone con disabilità, promosso dalla Mediateca regionale e dalla Soprintendenza per i Beni archeologici della Toscana.
Fino al 25 maggio prossimo, il seminario permette, anche attraverso visite guidate ai siti archeologici, di approfondire la conoscenza dell'antica civiltà etrusca e del mestiere dell'archeologo.