salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 4 marzo 2005

San Vittore come Sanremo - Lirica dietro le sbarre

image_15044
4 marzo 2005
SAN VITTORE COME SANREMO

Da Mozart a Jimi Hendrix passando per i Beatles. Toccano i generi più variegati dell'espressione musicale le lezioni-concerto, organizzate dalla Fondazione orchestra sinfonica Giuseppe Verdi, a favore dei detenuti nel carcere milanese di San Vittore.

Durante gli incontri vengono spiegate in maniera semplice e divertente le diverse sezioni dell'orchestra e i temi principali dei brani in programma, inseriti in un preciso contesto storico e culturale che a visto il susseguirsi nel tempo della musica classica a quella leggera, come il jazz e lo swing.

Gli appuntamenti sono previsti per il 7 marzo e poi a seguire 4 aprile, 2 e 27 maggio.



LIRICA DIETRO LE SBARRE
"All'alba vincerò...", canto d'amore e soprattutto di speranza della Turandot di G. Puccini, è il titolo del primo concerto lirico organizzato per un pubblico di detenuti della casa circondariale di Sollicciano a Firenze.

L'iniziativa, organizzata dall'Arci e dalla direzione del carcere, è sostenuta dal comune di Firenze e dalla regione Toscana.

Il programma prevede, oltre a Puccini, l'esecuzione di arie di Verdi, Saint Saens, Mozart e Bizet. Quattro gli interpreti: la soprano Anna Stracquadini, il tenore Giuseppe Varano, la mezzosoprano Nadia Pirazzini e il baritono Donato Asquino, accompagnati al pianoforte da Angela Baroncelli.