salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 5 marzo 2010

- Astuzia del muro: a Le Vallette dialogo senza confini.
- Napoli: la Polizia Penitenziaria al NauticSud.
- Catanzaro: spazio bambini al tribunale per i minorenni.

Astuzia del muro

Astuzia del muro: a Le Vallette dialogo senza confini

Torino. Continua il teatro all’interno delle carceri italiane, continua il dialogo dei detenuti con l’esterno. Dal 10 al 19 marzo andrà in scena presso il teatro della casa circondariale Lorusso e Cutugno, più conosciuto come Le Vallette, lo spettacolo Astuzia del muro. L’attenzione è tutta sui protagonisti: circa 20 dei 25 detenuti della VI sezione del padiglione A, destinato ai sieropositivi.

Il muro cessa di essere limite fisico che separa dalla libertà per diventare un ostacolo che tutti possono incontrare nella vita di tutti i giorni, un limite da scavalcare per ritrovare la vita. 
“Il messaggio che mandano questi carcerati è che i 'muri' sono lì per metterci alla prova e che la vita merita sempre di essere vissuta. E se lo dicono loro!” Così il regista, Claudio Montagna, che lavora circa da 15 anni nel sociale e nel carcere di Torino, e che ha reso possibile risultati importanti, spesso sorprendenti, grazie anche al coinvolgimento diretto del Comune di Torino.

Non solo del comune ma anche dei cittadini. A Torino, infatti, c’è già una mailing list che conta 3000 persone che a turno chiedono di essere coinvolte nelle attività teatrali e culturali del carcere, dando anche la loro disponibilità a collaborare in qualche modo.
 
Per l’occasione, inoltre, sarà esposta all’interno del carcere una selezione di opere dell’ultima edizione del Turin Photo Festival. Fotografie su 50 metri di muro che portano alla sala del teatro, un incontro in più tra la città e chi è costretto a non poter vivere la metropoli.

Astuzia del muro coinvolgerà ogni sera 150 torinesi in un dialogo aperto tra dentro e fuori.


Napoli. La Polizia Penitenziaria al NauticSud

Sabato 6 marzo a Napoli avrà inizio la 41^ edizione del NauticSud, il salone internazionale dedicato alla nautica. Nei 750.000 metri quadri di superficie espositiva, suddivisa fra aree scoperte e coperte, anche lo stand della Polizia Penitenziaria.

Il Servizio Navale del Corpo esporrà per l’occasione il gommone Rib1, due veicoli elettrici Segway, una autovettura Subaru Impreza STI Sport Sedan, l’auto elettrica Gemfur, sei modellini in scala 1:20 delle motovedette in dotazione al Corpo, un modellino dinamico delle motovedette classe V e Z in scala 1:40 e del materiale storico della motonave Gennaro Cantiello.

Prevista la presenza del Ministro della Giustizia Angelino Alfano e delle più alte cariche del Dipartimento.


Spazio bambini al Tribunale per i Minorenni di Catanzaro

Nei giorni scorsi è stato inaugurato lo Spazio bambini presso il Tribunale per i Minorenni di Catanzaro, alla presenza di Bruno Brattoli, Capo Dipartimento Giustizia Minorile del Ministero della Giustizia, e di Marinella Marino, direttore generale del Dipartimento politiche della famiglia della Regione Calabria.

I minorenni che sono costretti a frequentare gli ambienti giudiziari per le udienze istruttorie, pratiche di adozione e quant’altro in cui sono coinvolti i rispettivi genitori potranno usufruire di un’area attrezzata e decorata che renderà più gradevole il tempo trascorso in tribunale.

 

[BT]