salta al contenuto

www.giustizia.it

martedì 4 aprile 2017

Dalla Casa circondariale di Sondrio
esce la Pasta senza glutine 1908
 

La Pasta senza glutine 1908
Il laboratorio per la produzione di pasta senza glutine all’interno della Casa circondariale di Sondrio nasce con il nome di Pastificio 1908, anno di costruzione dell'istituto.
 
La Cooperativa Ippogrifo, nata nel 1993 per iniziativa di alcune persone attive da tempo nell’ambito del volontariato sensibili al tema dell’”aiuto alla persona”, ha voluto incentivare questo progetto, attraverso il quale realizzare da un lato un prodotto di qualità, un’opportunità di formazione, di lavoro e d'inclusione sociale per le persone detenute e dall'altro fornire un aiuto alle loro famiglie. Il pastificio è un passo importante lungo la strada del reinserimento sociale e lavorativo di chi ha sbagliato, una produzione attenta all’alimentazione delle persone, un’attività di valorizzazione del territorio valtellinese e una sfida per tutta la comunità. La pasta senza glutine 1908 sarà a breve distribuita sul territorio con 5 referenze: 2 paste secche e 2 paste fresche riso e il tipico pizzocchero di grano saraceno.

L'occasione per presentarla ufficialmente al pubblico é stata una serata organizzata al ristorante La Spia di Castione, durante la quale Marcello Ferrarini, lo chef che ha formato i detenuti impegnati nella produzione della pasta, ha preparato tre primi piatti secondo le ricette studiate e preparate proprio con i partecipanti al progetto: Ruggero, Mohamed e Paolo sono stati al suo fianco e le ricette elaborate da loro compariranno anche sul retro delle confezioni di pasta, spiegando come sono nate ma raccontando anche la loro storia e la loro voglia di riscatto. Nel frattempo, nella sala e nella cucina del ristorante gli altri detenuti hanno preparato e impiattato le portate per tutti gli ospiti della serata.
 
Alla cena di lancio dei prodotti del Pastificio 1908 hanno preso parte i rappresentanti di tutti i soggetti che hanno sostenuto l’iniziativa, dalla direttrice della casa circondariale Stefania Mussio, al presidente di Confartigianato di Sondrio Gionni Gritti, i componenti della cooperativa Ippogrifo, tra cui il responsabile del progetto del pastificio Alberto Fabani e il presidente Paolo Pomi, la presidente del Bim Carla Cioccarelli e i rappresentanti della fondazione Pro Valtellina.
 
[FEA]