salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 11 novembre 2016

Casa circondariale di Lodi - Le buone evasioni grazie a un libro donato
Carcere di Vibo Valentia - Callipo assume detenuti ed è subito Natale
Carcere di Verona - Il buon profumo si spande Oltre il forno


   

La buona evasione - libri donati ai carcerati

Casa circondariale di Lodi - Le buone evasioni grazie a un libro donato

Nel mese di novembre, grazie all’iniziativa chiamata Banco editoriale, sarà possibile entrare in una delle librerie delle Edizioni Paoline presenti in tutta Italia e acquistare libri da donare ai detenuti. I libri lasciati in “sospeso” (come la bellissima abitudine napoletana di lasciare nel bar un caffè sospeso per chi, meno fortunato,non se lo potesse permettere) alla conclusione dell'iniziativa, partita il 4 novembre e che durerà fino alla fine del mese, verranno consegnati agli istituti di pena della città. La casa editrice a sua volta si è impegnata a donare 5000 volumi oltre che ad ampliare la raccolta di libri attraverso una serie di iniziative e convegni che si terranno su tutto il territorio italiano.

La casa editrice Paoline non è nuova a questo genere di iniziative che già nelle precedenti edizioni aveva raccolto quasi 10.000 libri. Chi fosse interessato a donare un libro, può trovare la libreria più vicina, consultando il sito www.paoline.it .

 

Carcere di Vibo Valentia
Callipo assume detenuti ed è subito Natale


10.000 sono le confezioni natalizie con il meglio della produzione dell’azienda Giacinto Callipo saranno preparate dai detenuti della Casa circondariale di Vibo Valentia, in località Castelluccio. Per l’arrivo del Natale la nota azienda di conserve alimentari si è impegnata in un progetto di solidarietà che prevede l’assunzione a tempo determinato di sette detenuti. Verranno formati e successivamente affiancati nel confezionamento giornaliero delle cassette natalizie da tre delle più esperte “donne Callipo”. Tutto avverrà all’interno dell’istituto penitenziario che non è nuovo alle iniziative che l’azienda ha più volte assunto: in un’altra occasione si era già verificata l’assunzione a tempo determinato di un detenuto e spesso la squadra di pallavolo maschile sponsorizzata proprio dalla Giacinto Callipo Conserve Alimentari si è recata in carcere a visitare le persone detenute cercando di portare qualche momento di “evasione”.

 

Carcere di Verona - Il buon profumo si spande Oltre il forno

Oltre il forno è un progetto nato nel 2013, che ha permesso ai detenuti della Casa circondariale di Verona Montorio di accedere ad un laboratorio in cui hanno imparato a panificare, maneggiando prodotti naturali e lievito madre. Sono arrivati a sfornare tutti i giorni due quintali di prodotti tra pane, focacce, pizzette, ma anche dolci tradizionali come le colombe pasquali, che vanno ad addolcire mense, bar, ristoranti. Evidentemente il progetto ha prodotto i suoi frutti, dall’accoglimento positivo del mercato alla riabilitazione del detenuto cui è stata data la possibilità di apprendere un mestiere e reinserirsi nella società e nel mondo del lavoro, perché si è deciso di prorogarlo anche per tutto il prossimo anno. Cooperativa vita continuerà a sostenere il progetto, con i tanti molti clienti privati che hanno avuto modo di apprezzare i prodotti e continueranno a servirsene, e nel futuro sembra si possa immaginare all’orizzonte anche l’apertura di un punto vendita in città.


[FEA]