salta al contenuto

www.giustizia.it

mercoledì 25 novembre 2015

25 NOVEMBRE - GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
La trilogia dell'AmorTe: anche nelle carceri c'è chi dice NO!

Respect woman

Anche nelle carceri oggi, nella Giornata internazionale contro la violenza sulle donne si dice STOP ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE.

La lettura dei tre monologhi di Francesco Olivieri, dal titolo La trilogia dell'AmorTe, sarà il trait d'union che collegherà, in diverse città europee, i centri antiviolenza sparsi sul territorio italiano, i teatri, gli spazi di aggregazione come la Casa internazionale delle donne per approdare anche nelle carceri, di diverse città europee. Con il sostegno di NoiNo, progetto di comunicazione nato per informare e mettere in contatto tra loro gli uomini che vogliono contrastare la violenza maschile contro le donne e che, senza essere un'associazione o un movimento, si é costituito in forma di community, on line e non solo; di BeFree, cooperativa contro la tratta, le violenze e le discriminazioni, e di Raffaella Mauceri, direttrice fondatrice della rete Centri Antiviolenza in Sicilia,  Francesco Olivieri ha scritto i testi contro il femminicidio che oggi verranno rappresentati simultaneamente.
 
Almeno una ventina gli istituti di detenzione italiani che hanno aderito, fra i quali il carcere milanese di Opera, a Volterra la casa di reclusione La Fortezza, la casa circondariale di Perugia Capanne, la casa circondariale Pagliei di Frosinone,  a Cassino la casa circondariale San Domenico, la casa circondariale di Siracusa e il Pagliarelli di Palermo, la casa circondariale di Turi, oltre alla struttura per minorenni di Casal del Marmo, nei quali attori e attrici professionisti, oltre  agli stessi detenuti, leggeranno passi dell'opera di Francesco Olivieri in questa suggestiva contemporanea teatrale internazionale.


[FEA]