salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 6 novembre 2015

Ordine avvocati di Taranto
Scacco d'atto: un torneo di retorica tra dottori in giurisprudenza

Locandina Scacco d'atto

Taranto. Oggi e domani, la città vecchia, in particolare il Dipartimento ionico di sistemi giuridici ospiterà una disputa tra dottori in giurisprudenza, allievi delle scuole forensi dell'Alto Tirreno (Pisa, Livorno, Lucca, Massa e La Spezia), Teramo, Taranto, Bari, Cosenza, Castrovillari e Brindisi. Per la prima volta futuri avvocati si sfideranno, nella più pura tradizione delle scuole di retorica, su due casi, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, in 15 minuti e 5 repliche, due componenti per squadra e vince (come da comunicato) "non chi ha ragione nel caso specifico ma chi dimostra di essere più efficace nello svolgimento della difesa della parte assegnata attraverso un discorso, non solo valido e corretto sotto l'aspetto logico-argomentativo, ma costruito secondo i canoni della retorica classica".

I competitori saranno giudicati da una commissione presieduta da Francesco Sorbi, consigliere nazionale forense e segretario della Scuola superiore dell'avvocatura e la sfida si sposterà , per le finali di domani mattina, presso l'università.

[FEA]