salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 5 giugno 2015

"Effetto serra, i semi della speranza"
orti condivisi per un futuro da far crescere

 

Verdure biologiche

A Expo domani dalle 10 alle 15 presso Cascina Triulza, nel Padiglione della Società civile, viene presentato il progetto Orti condivisi, l'impegno cioè che la Società San Vincenzo de Paoli profonde nei confronti di giovani detenuti, donne e uomini, e di persone in difficoltà, attraverso la creazione di orti condivisi.

E' stata coinvolta, tra le altre, la città di Piacenza ed in particolare "Le Novate", la casa circondariale, e i detenuti iscritti alla sezione interna dell'Istituto professionale Agroambientale "G. Marcora": il progetto prevede la ristrutturazione della serra, attività indispensabile perchè lo studente possa conseguire l'attestato con validità europea in ambito orto-floro-vivaistico. "Vivaio didattico" é il progetto che è nato a Vigevano e riguarda la ristrutturazione di un cortile interno dell'istituto penitenziario femminile. Terzo luogo é Aosta, dove con "Hortus inclusus" é stata avviata, presso le mura romane, la creazione di orti di agricoltura biologica. In questo caso sono state coinvolte persone in difficoltà e i prodotti coltivati sostenteranno una trentina di famiglie in stato di necessità.


[FEA]