salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 3 aprile 2015

Al carcere di Piazza Lanza una Pasqua di solidarietà
Reggio Calabria: Letture d'evasione

Uova di Pasqua

Al carcere di Piazza Lanza una Pasqua di solidarietà
Per la Pasqua, la collaborazione tra la Caritas diocesana di Catania e il Centro Commerciale Etnapolis si é espressa in un bel gesto di vicinanza e solidarietà nei confronti dei meno fortunati. Colombe pasquali e altri generi di prima necessità sono stati donati ai detenuti della Casa circondariale di Piazza Lanza e alla mensa Help Center che tutti i giorni, compresi i festivi, in Piazza Giovanni XXIII serve pasti dalle 18,30.


Reggio Calabria: Letture d'evasione
mentre in Brasile, un libro al mese toglie...4 giorni di pena
Anche i libri servono, e non solo nei giorni di festa, per far sentire meno l'isolamento e la solitudine. A Reggio Calabria nei giorni scorsi il gruppo dei Giovani Democratici ha presentato il progetto "Letture d'evasione" che invita i cittadine a donare libri in favore delle biblioteche degli istituti penitenziari. Banchetti dislocati nelle piazze cittadine raccoglierano, per trenta giorni, testi nuovi ed usati che andranno a riempire gli scaffali delle biblioteche ed il tempo di chi avrà voglia di avvicinarsi alla lettura. Secondo Matteo Trapani, responsabile nazionale Giustizia Giovani Democretici, che ha partecipato alla presentazione del progetto a Palazzo San Giorgio, "un libro rende libri anche in carcere". E' allo studio un disegno di legge, che, sulla scorta del modello brasiliano, preveda lo sconto di pena di quattro giorni per ogni libro letto, per un massimo di 48 giorni ogni anno. Il risultato è presto fatto, si tratta di un libro al mese e quattro giorni vengono depennati ma c'è da credere che la lettura faccia molti più miracoli.


[FEA]