salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 27 febbraio 2015

Casa circondariale di Voghera: Insieme per la vita
S
pettacolo di beneficenza per i bimbi leucemici
Regione Toscana: una biblioteca circolante
nei diciotti istituti penitenziari

Casa circondariale di Voghera

Casa circondariale di Voghera: Insieme per la vita
S
pettacolo di beneficenza per i bimbi leucemici

Oggi alle 18 si tiene presso la Casa circondariale di Voghera uno spettacolo di beneficenza per la raccolta di fondi a favore del reparto di onco-ematologia pediatrica dell'Ospedale San Matteo di Pavia: obiettivo concreto quello di contribuire alla ristrutturazione della Sezione "Trapianto Midollo Osseo".

Lo spettacolo, organizzato dall'AGAL - Associazione Genitori e Amici del Bambino Leucemico - in collaborazione con la direttrice dell'istituto penitenziario Maria Antonietta Tucci e tutto il personale della casa circondariale, avrà come ospite speciale la cantante americana Sherrita Duran, una delle più belle voci gospel del panorama italiano. A seguire, é prevista l'esibizione del Coro dell'arcobaleno di Voghera, diretto da Nadia Cometto. A conclusione della serata, ai presenti verrà servito un rinfresco preparato dai detenuti.


Regione Toscana: una biblioteca circolante nei diciotti istituti penitenziari

Dalla Dogaia di Prato a Volterra, da Sollicciano alla Mario Gozzini di Firenze, e poi, in un prossimo futuro, ancora Lucca , Arezzo, Siena e Pistoia: sono diciotto gli istituti penitenziari che verranno toccati dallo Scaffale circolante carcerario, un servizio di prestito librario che avrà particolare attenzione per i detenuti stranieri, mettendo a disposizione delle biblioteche interne più di 600 testi in lingua albanese, romena e araba. La Regione Toscana, che ha organizzato questo servizio in collaborazione con il Comune di Prato, sulla base di una convenzione triennale tra la Regione e la Biblioteca Lazzerini di Prato, prevede nel 2015 di raddoppiare il patrimonio librario a 1400 volumi e riuscire così a toccare tutti gli istituti: la dotazione di prestito consentita é di 150 libri al massimo, fino a 50 per ciascuna lingua.


[FEA]