salta al contenuto

www.giustizia.it

giovedì 6 dicembre 2012

Severino: Napoli, contro l'illegalità dissenso corale

Nell'intervista rilasciata a Giuseppe Crimaldi per Il Mattino, Paola Severino mette in campo le tante sensibilità che la abitano.

E' giurista e Ministro della giustizia e le due cose messe assieme, nell'ultimo anno, le hanno insegnato che i cambiamenti profondi devono pervadere le radici della società perchè possano iniziare a dare i frutti promessi. E' donna, mamma e nonna, e il cuore le trema se pensa che la camorra, ieri a Scampia, ha violato addirittura uno spazio ingenuo come può esserlo il cortile di un asilo. E' napoletana e ama la sua città, e non ha dubbi nel dire che "Per Napoli serve una riscossa civile, una voce corale di dissenso contro l'illegalità".

Il dissenso deve quindi radicarsi in qualcosa di profondo e duraturo, annidarsi nella coscienza di ciascuno di noi, perchè solo così la legge anticorruzione recentemente approvata darà i risultati sperati, ma soprattutto previsti. Perchè solo allora la società sarà pronta a tendere la mano a chi ha sbagliato, considerando, come pensa la guardasigilli, il carcere una extrema ratio e le misure alternative alla detenzione, appena approvate alla Camera e ora in attesa del responso al Senato, una valida pena alternativa.

[FEA]