salta al contenuto

www.giustizia.it

giovedì 29 novembre 2012

Severino: Voglio un carcere più umano!

Ministro della Giustizia Paola Severino

"Sono convinta che la detenzione dietro le sbarre debba essere utilizzata solo quando tutte le altre misure alternative non si possono adottare". Con queste parole la ministro della Giustizia Paola Severino sintetizza la sua linea d'azione per rendere gli istituti penitenziari più a misura d'uomo.

Attraverso le colonne del settimanale Famiglia Cristiana oggi in edicola, a firma di Roberto Zichitella, la guardasigilli ripercorre il suo primo anno al Dicastero di via Arenula intrecciato con le visite e gli incontri fatti nelle carceri italiane. Incontri che l'hanno spinta, con fermezza, ad adoperarsi per far approvare, entro la fine della legislatura, il disegno di legge sulle misure alternative alla detenzione in carcere.

[GL]