salta al contenuto

www.giustizia.it

sabato 12 maggio 2012

Severino: anticorruzione, il governo andrà fino in fondo

"Sull'anticorruzione il governo andrà fino in fondo. Questo governo non è stato nominato per sopravvivere stentatamente, rinunciando a parti fondamentali del programma". Con queste parole la guardasigilli Paola Severino, all'indomani delle controversie emerse in commissione giustizia, sottolinea la determinazione dell'esecutivo a portare a termine una delle priorità della riforma.
 

Donatella Stasio, su Il Sole 24Ore oggi in edicola, sintetizza in una lunga intervista con il ministro della Giustizia, che "l'intero governo ritiene la lotta alla corruzione un punto fondamentale del programma di ripresa economica e di rispetto della legalità".


Il ministro Severino, ribadisce nell'intervista, che "il governo è intenzionato a portare a termine, entro la scadenza del mandato, anche tutte le riforme di carattere organizzativo: revisione della geografia giudiziaria, operatività dei tribunali delle imprese, piena attuazione del processo civile telematico, l'infromatizzazione degli uffici e il ddl sulle misure alternative al carcere".


La guardasigilli, inoltre, anticipa alcune misure che l'escutivo intende adottare: "la riforma dell'appello, la revisione della legge Pinto, l'introduzione di incentivi alla mediazione, la semplificazioni delle escuzioni mobiliari e immobiliari, l'abolizione dei piccoli Tribunali".

[GL]